Ringraziamenti e propositi

Momento dei ringraziamenti. Il primo va a Naeel/Elena, che mi ha mandato per mail una bellissima recensione di Estasia. Il che non vuol dire che non ci siano critiche, ma sono proprio quelle che svegliano i torpori agli uomini spingendoli a migliorare, o no? E qaundo non c’è cattiveria ma sincera critica costruttiva, non può che far bene. Quindi, mi rimbocco le maniche e spero di non deludere le vostre aspettative con E2. Vorrei postare qualche frase della sua recensione, ma non mi va senza il consenso della signorina in questione. Visto che Ella soffre di sdoppiamento di personalità, non vorrei trovarmi di fronte una Naeel infuriata…
Il secondo grazie va alla compaesana Eugenia. Grazie della bellissima email che mi hai lasciato, e so che non è stato facile trovare il tempo per scriverla, visto i tuoi impegni universitari. Sei riuscita a percepire tutte le emozioni e sfumature che ho tentato di trasmettere e per me è un grandissimo traguardo. Grazie di tutto!
Avrete notato anche una bella canzone in sottofondo. Beh, una ragazza che ogni tanto girella da queste parti, ha deciso di passarmela e mi ha suggerito di metterla come sfondo al blog. Grazie mille Seferdi, mi fa piacere che Estasia ti ispiri questa musica. Del resto, Estasia è musica e colori. E’ Armoniosa Assonanza.

Propositi per aprile/giugno: E’ confermata la mia presenza il 21 aprile ore 15 a Perugia, al FantasioFestival, con Arturo Fabra di Fantascienza.com. Napoli-Comicon è spostata al venerdì 27 aprile, ore 14, in una sala conferenza di Castel Sant’Elmo, con Mattia di WingsofMagic.it. Ovvio che in entrambe sarà presente anche l’illustratore Mario Labieni. A maggio ci sarà qualche evento nelle scuole. Stiamo progettando due appuntamenti a Roma e uno a Marina di Grosseto, per adesso.
Vi lamentate se non vengo nella vostra città con tutto il baraccone? Bene, invitatemi da qualche parte, e magari posso venire :=)

Per il resto oggi ho visitato il Centro Commericiale di Roma Est. Un delirio di negozi, in una zona vicina al raccordo. Non male come posto, tanto che sto pensando di cercare una casa là, da comprare. Ebbene sì, un piccolo passo in più. Sinceramente gli anni dell’università sono passati, e così anche quelli degli affitti da sfollati. Forse  il vero motivo, mi pesa ammetterlo, è che mi sto avvicinando ai 23 (da 8).

UPDATE: Ho già postato questo video in passato (http://www.youtube.com/watch?v=xXWQ2J0WkyI ) non so voi, ma riguardandolo ho notato una pubblicità occulta a Estasia.  Andate al secondo 23, c’è una rana congelata che dice "Bolak". E non ditemi di no, sta proprio così. E io che denigro sempre il mio amico Cri, bada te che si è inventato!!

31 Comments

  1. ma è naturale che hai il mio permesso 🙂 figurati se posso negartelo dopo cotanta gentilezza dimostratami nei ringraziamenti…………………..aaaaaaaaahhhhhhhhhh scappo naeel si sta per liberare…….. le si sarà impennato il glucosio

  2. Ci toccherà vivere vicini pure in futuro quindi…ma, a proposito, vedo che il fondoschiena ti permette tranquillamente di girare!! Quando torni a lavorare??????

    buonanotte

    ps. eh, quando la mettevo io la musica no, eh!!


  3. Data l’ora la musica nel blog non la posso ascoltare, rimando a più tardi.

    Sempre data l’ora sono particolarmente acida e noto che millanti presenze e presentazioni SE invitato: seeee, come no!

  4. Buongiorno estasiani!!!!!! Stamattina ho fatto la levataccia e sono già 2 ore che sto qua a dedicarmi alla tesi naturalmente… Voglio leggere un libro che non riguardi l’università!!!!!!!! (la disperazione è ormai dilagante…)

  5. andromaca: bellissimo nome, in bocca al lupo per la tesi! alquanto lapalissiano chiedere su questo blog quale libro leggere! 😛

  6. Giorno a tutti! Io sono tornato al lavoro, ancora una gamba malfunzionante… ma si tira avanti.

    X And: in bocca al lupo x la tesi!

  7. una gamba malfunzionante e te ne vai in giro per il centro commerciale???

    p.s. ho capito solo ora il significato della copertina di estasia: sono le croste delle tue ferite, giusto? ahahahahahahahahaha

  8. grazie dei ringraziamenti!!!!(scusa il gioco di parole)

    l’atmosfera di estasia mi fa sentire in pace con me stessa e con questa musica riesco a esprimere l’amore x il fantasy e x tutti quei principi che perseguo e cerco nella mia vita come la fedeltà, l’onore, la giustizia, l’amore… condividere poi tutto ciò con chi ti capisce e ti vuole bene ti manda in paradiso…

    spero ke questa melodia rallegri la vostra anima mentre vi avventurate per estasia…anche se questo blog di per se è un sogno ad occhi aperti!

    buon proseguimento a tutti

    ke la pace regni sempre nei vostri cuori

    bye

  9. x Danny: Vorrei postare qualche frase della sua recensione, ma non mi va senza il consenso della signorina in questione.

    il consenso l’hai avuto…

  10. Ah ecco, me l’ero persa. In compenso ho la tua email sul pc di casa e ora sono du quello di lavoro. Posto qualche frase stasera 🙂

    Ciao,

    Fra

  11. Ho ordinato La corona Incantata in libreria. mi arriva tra un asettimana circa.

    Ma Danny si dice Martain o Martin? Di certo non danni martine come ha detto quella commessa…

  12. Ciao animaeali, si dice Martìn (nota l’accento) :=)

    L’ultima volta mi hanno detto “Ah, alla napoletana”.

    ovvio che al massimo può essere alla francese… che ti devo dire! Nomi sfigato, senza dubbio.

    Ma è capitato anche Bolla e Catram, Betram quindi… (invece di Bolak, Cathbad e Beltane->Beltàn)

  13. Con il permesso di Elena e Naeel, la ragazza con sdoppiamento di personalità, posto la sua recensione e critica a Estasia.

    Elena: mi è piaciuta la semplicità della trama, perchè non credo che la forza di un romanzo stia nella complessità della storia. Mi sono piaciuti molto i compagni di Danny, Bolak è un mito e mi ha fatto piacere notare che per una volta il simpatico è anche coraggioso (questo tratto è stato davvero sorprendente). Troppo spesso la letteratura, soprattutto quella fantasy, relega i personaggi simpatici in una piccola nicchia con l’unico scopo di aggiungere un po’ di colore al quadro generale della trama, facendoli però rimanere superflui per la risoluzione della storia. Invece che fine avrebbero fatto Danny e Coran senza Bolak, i suoi artigli e i suoi aculei?

    Ho apprezzato tantissimo la semplicità d’esposizione della trama, niente giri di parole, nessuna ampollosa costruzione sintattica, credo sia questo il motivo per il quale ho letto il libro in pochi giorni, perché non ho dovuto rileggere ogni frase 7 volte prima di capire l’esatta collocazione di soggetto, perdicato e complemento. In effetti, questa caratteristica mi ha fatto pensare ai libri di fiabe, che io adoro.

    Naeel: è vero, la storia è semplice e scorrevole, anzi fin troppo dato che a volte la conclusione di ogni singola missione risulta un po’ troppo affrettata. Anche a me sono piaciuti i personaggi, peccato però due cose: 1° che Coran sembra dipinto all’acquerello rispetto agli altri, intendo dire che manca un po’ di carattere e 2° lo scrittore si sofferma troppo poco sulla descrizione degli stati d’animo, spesso accade che il protagonista passa da uno stato d’animo all’altro in maniera troppo repentina, si ha l’impressione di aver saltato la parte dedicata all’ approfondimento.

    Per la scrittura sono d’accordo, in troppi ricercano una forma articolata, quando è il contenuto di un’opera a fare la differenza.

    Un’ultima cosa sulla quale entrambe le parti di me concordano:

    Molte volte ho sentito dire che Estasia è un libro per ragazzi. Perché? Non è vero! Io non sono più una ragazzina eppure ho letto questo libro con entusiasmo crescente. Al contrario credo sia un libro da consigliare ancora di più a chi l’adolescenza l’ha dovuta abbandonare da un giorno all’altro. La letteratura fantasy riporta ai grandi valori: la lealtà, l’amicizia, la verità ecc… beh noi adulti ne abbiamo bisogno tanto quanto i ragazzi o forse di più se abbiamo la pretesa di essere loro d’esempio. Insomma, concludendo penso di poter dire, a meno di qualche rigurgito di odio di Naeel, che il libro mi è piaciuto, ma che confido nella seconda parte perché sia ancora meglio. Qui di seguito ci sono le parti del libro che ho apprezzato di più:

    capitoli: 1° i campi dell’oblio; 2° Naturalia; 3° …di un principio;

    personaggi: Bolak: troooooppo fiiigooooo; il custode dei campi dell’oblio: troppo elegante adoro gli uomini che vestono di scuro ahahaha; le vestali custodi: troppo incantevoli con quei dialoghi accavallati.

  14. Ahahah! No così ricco no, ma a una certa età (ovvio nel mio caso di 22 anni, torno a ribadire il concetto, sono molto precoce) si devono fare determinate scelte, non trovi?

Lascia un Commento sull'articolo: