-10 kg in 50 gg

Uno dei propositi del nuovo anno era quello di perdere peso. Quei maledetti chili che avevo preso anno dopo anno, libro dopo libro. Così, alla fine, mi sono messo a dieta ferrea. Via i carboidrati, pasta, dolci (be’, qui non ho fatto grande sforzo, visto che la nutella e miele per me sono veleno), via insaccati. Massima attenzione ai cibi ipocalorici, via lo zucchero, eccetera eccetera. Sono stato attento, ho comunque equilibrato con molta frutta, verdura, carne e pesce. Per completare, palestra tutte le sere, allenamento aerobico ma anche tanto fitness con circa mezz’ora di corsa. Infine, mi sono concesso un giorno a settimana per “sgarrare”. Pizza con gli amici, polenta di mamma’, e anche il superalcolico in discoteca (yes, lui, l’adorato, l’ambito, sognato notte e giorno, amico fedele del lardo totale).

Il risultato si è visto. 10 kg in 50 gg. Poi, siccome sono un iPhone psicolabile, ho tracciato tutto con un’app (sì, c’è una minkia di app per tutto), come vedete sopra.

Insomma, sono contento. Sto meglio, sono tornato al peso del 2005. Via la pancia, via i lardominali, via le maniglie dell’amore. Sì, devo ancora dare qualche aggiustatina, infatti prevedo altri 2 kg di perdita peso, poi una dieta proteica.

Fissazione? Non direi. Più che altro era una scommessa con me stesso, per dimostrarmi che avevo un po’ di forza di volontà. E, sono sincero, non ho faticato neppure più di tanto. Ho solo sostituito il cibo grasso a quello più genuino.

Lato negativo? Posso buttare via metà dell’armadio, a meno che non voglia imitare con scarsi risultati una moda rappettara. Hum. E non è manco periodo di saldi. Che sfiga.

Poi. I miei amici, quelli che mi amano tanto, mi hanno già detto che li riprenderò tutti in una settimana. Vi lovvo tutti, davvero. Nel frattempo, ‘annate a fanculo. Con dolcezza e simpatia, s’intende.

Bene, il primo proposito del 2011 è raggiunto, ora c’è un secondo sempre sulla salute. Un passo alla volta, no?

Ecco, dopo questa valanga di menate di cui non vi frega un accidente, adesso che vi ho scassato bene bene la minkia, direi… buon giovedì!

20 Comments

  1. ma no, non è il caso di preoccuparsi, per il prossimo post basta ribaltare l’immagine in modo speculare, per farlo non serve nemmeno fotoschiopp 😀

  2. ahaha 🙂 Considera che il mio target prima era 72, poi è sceso a 70, adesso 68. Ma il giro panza lardoso sta scomparendo secondo l’integrale medio derivato a 68 kg non ci sarà più. ahaha 🙂

  3. Cmq, l’ultima botta demoralizzante è stata l’affermazione dell’istruttore in palestra: per mandare via la panza non servono gli addominali ma solo la dieta. Da lì ho smesso di mangiare :p

  4. Complimenti 10 Kg in 50 gg sono un ottimo risultato…il mio programma è partito a Natale (82.5 Kg) e termina a fine maggio (72-73 Kg). Tanta corsa, insalata a pranzo e la sera mangio ‘quasi’ quello che mi pare. Le rinunce più pesanti: i dolci…su quello ho ancora molto da lavorare.

  5. Beh dai, sei già a metà strada, no? L’importante è stare attenti a tutto ciò che si mangia la sera è meglio stare leggere, e assenza totale di carboidrati

  6. Tranquillo, se manterrai con costanza l’attività fisica manterrai il peso ottenuto 🙂
    Gli addominali servono a renderti tonico, non a perdere peso: per quello occorre bruciare calorie, ad esempio con corsa e bici. Ecco, potresti andare al lavoro in bicicletta ogni giorno 🙂

  7. @M.T. – Cioè, fammi capire, dovrei farmi 22km a tratta in bicicletta, in mezzo al traffico della Roma-Aquila, San Giovani e Colombo? Mi vuoi così male? Dritto nella blacklist degli amici stronzi 🙂

  8. O.O Ecco: a far del bene all’asino si prendono dei calci 😀 E io che mi preoccupavo della tua salute e davo consigli per farti divenire un figurino 😛 E comunque, chi bello vuole apparire, le pene deve soffrire 😉

  9. Complimenti Francesco, ammazza oh, ti ci sei messo d’impegno. Io non ci so se ci riuscirei mai, soprattutto per via dell’acol.
    Comunque, per il prossimo passo che ti aspetta… a Bologna tra un paio di giorni ti dico come ho fatto io: sai che è da novembre che non tocco più una paglia? E tu sai bene com’ero messo già solo a Lucca.

  10. Wow, complimenti!
    Prima o poi farò qualcosa del genere anche io, temo… bei mi tempi dell’università, quando bastava lo stress nervoso per gli esami a farmi bruciare tutto il bruciabile 🙁

Lascia un Commento sull'articolo: