Frasi (1/6)

Un dolore violento e improvviso, come una stilettata tra le scapole. Quando cercai di capire cosa mi avesse colpito, rimasi senza fiato. C’era qualcosa dietro di me, avvinghiato al mio corpo. Girai la testa lentamente, scossa da singulti di pianto.

E le vidi.
Immense.
Nere.
Lucide come l’ossidiana.
Erano due ali.

2 Comments

Lascia un Commento sull'articolo: