Gli Angeli e Demoni di Paolo Barbieri

Segnalo in primis la recensione di VocedalSilenzio sul suo blog Mele del Silenzio. Leggetela, è interessante.

 

Poi, oggi Paolo Barbieri inaugura la sua mostra a Mantova. Non potrò esserci fisicamente, per ovvi motivi logistici, ma qualcosa di me ci sarà. Tra i fumi del mondo emerso apparirà anche, in esclusiva, la cover di Nemesis – L’Ordine dell’Apocalisse.

So che qualcuno di voi è a Mantova per il festival, se passate alla mostra fate pure una fotina alla cover, che poi la pubblico.

 

Qualche aggiornamento.

Sono a metà della stesura del nuovo libro non-fantasy/non-narrativa. Avevo bisogno di staccare con qualcosa di totalmente diverso. Gli ultimi romanzi sono stati un cammino, una lunga evoluzione stilistica e cognitiva. Questo libro mi è servito molto. E’ stato liberatorio.

Stop. Mi guardo indietro. Cosa è successo? Ho esplorato il genere new gotic. Come molti di voi hanno notato, non è un gotico artistico. E’ un gotico alla Poe, il cupo interiore, che va agrattare nel fondo dell’animo umano. Dai tormenti di padre Faust all’ossessione di Abril.

 

Un cammino. Un lungo cammino.

Un amore tormentato sarà anche quello di Nemesis, ma visto da una nuova prospettiva. Anzi, senza troppi spoiler, vi dico che sarà una “doppia” prospettiva. Parlerò dell’amore incatenato, del desiderio di sdoganare i pregiudizi, ribellarsi dagli stereotipi, concedersi a un amore che gli altri non possono accettare. Il tutto reso ancora più difficile da un target che non è quello degli adulti, ma young adults.

Se vogliamo, è il passaggio naturale dal Poe di Gothica, al Mary Shelly dell’Aurora delle Streghe, per finire con Shakespeare e Wilde in Nemesis.

 

Poi, se nessuno griderà allo scandalo, al perverso e all’oltraggioso, nel 2011 toccherò il fondo. Quello più buio.

A presto.

 

8 Comments

  1. Pingback: Tweets that mention Gli Angeli e Demoni di Paolo Barbieri | Il Sito Ufficiale di Francesco Falconi -- Topsy.com

  2. In primis, ringrazio per la segnalazione e ringrazio per aver scritto il libro.

    Poi… beh! Cosa c’è da dire? Sono molto curioso, di tutto! E voglio vedere anch’io la copertina… attendo.

  3. pensa che non l’ho fatta perché ho pensato “non l’ha postata da nessuna parte, è inedita… magari gli creo casini”
    … torno a casa e leggo il tuo post! -___-“

Lascia un Commento sull'articolo: