Piccola pausa

Dal sito, ovviamente, non dal lavoro. Eppure ci sarebbe tanto da parlare. Basta aprire Repubblica per rimanere allibiti. Dal Vaticano a Mosca, sorvolando sul disastro delle elezioni.

E’ un periodo in cui non trovo più tempo per stare dietro al blog. Forse la primavera mi porta una stanchezza a cui non ero preparato. Oppure, motivo più plausibile, appena ho un po’ di tempo libero mi dedico alle revisioni. Fra una settimana, poco dopo Pasqua, uscirà il secondo libro di Prodigium, ma nel frattempo sto editando Gothica e l’Aurora delle Streghe.

Prima o poi tornerò a respirare. Promesso.

5 Comments

  1. Per un attimo m’ero spaventato, temevo andassi in pausa dalla scrittura!
    Non ti preoccupare, le assenze dal blog sono perdonate se continui a scrivere 😀

  2. Fai quel che devi fare, ma prenditi delle pause. Vedi cosa porta correre sempre, come fanno in molti: non è un caso che la società sia sempre pronta a scoppiare e impazzisca. Rallenta i ritmi e lascia perdere per un pò politica, intrighi, scandali: quelli non sono vita.

Lascia un Commento sull'articolo: