Non ho paura di Scientology

Ne avevo già parlato in passato in questo post. Ma è sempre bene rinfrescare la memoria.

L’altro giorno ho letto un articolo tratto da City, che riprende un’intervista a Maria Pia Gardini. Una premessa doverosa: leggo e commento. Non mi è dato sapere quanto siano attendibili le risposte della Gardini, né se l’intervistatrice Angela Geraci ha riportato correttamente il suo pensiero (per esperienza personale, a volte un’intervista può essere “mal” riportata”). Appartengo alla categoria degli scettici, quelli che credono che comunque l’informazione su qualsiasi giornale possa sempre essere distorta.

Mi baso sempre sul concetto della frequenza. Quando trovo 100 articoli simili, c’è un 70% di possibilità che dicano la verità.

Dopo questo appunto, leggiamo pure l’intervista. Scusate, non si ride sulle disgrazie degli altri, lo so. Ma quando leggo:

I soldi sono un punto fondamentale.

In 9 anni io ho speso 1.840.000 dollari. Ne ho riavuti solo 500mila.

E’ difficile non ridere. Ignoranza e disperazione sono i punti deboli del nostro mondo. Vanna Marchi docet. Andiamo oltre.

E fra le piaghe sociali Hubbard mette anche omosessualità e comunismo.

Sì, per lui gay e comunisti sono malati.

Ben arrivati nel 2010! A.C. o D.C.? Postilla inutile, ovviamente. Ma se si commette il terribile errore, è possibile rimediare?

È difficile uscirne pure perché loro conoscono i “segreti” della gente?

Eh sì. Sei sempre soggetto a ricatto.

Lei ha subito minacce quando è uscita?

Dopo le mie apparizioni pubbliche. Mi hanno messo un gatto morto fuori casa, mi hanno tagliato le gomme dell’auto, hanno dato fuoco alla mia macchina.

Non è la prima dichiarazione simile. E non sarà neppure l’ultima. Come sempre, diamo un’occhiata anche a Wikipedia.

Come ho ribadito nell’articolo precedente: informarsi bene, quindi scegliere.

10 Comments

  1. Ah, probabilmente domani o dopodomani uscirò con un’intervista ad uno scientologo di Torino, da cui sono stato contattato dopo il post sugli zombie…

  2. Scientology è una grande setta. E come tutte le sette sfrutta le debolezze della gente per spillare soldi: una piovra che quando avviluppa con i tentacoli non molla più. Se è tanto forte è perchè la gente glielo ha concesso: chi si avvicina a queste sette è gente insicura, che cerca risposte. E in un certo senso le trovano, ma non sono quelle che cercavano. Le risposte si trovano dentro sè stessi, non all’esterno.Ma in migliaia di anni di storia umana, l’uomo non è ancora riuscita a impararlo. 

  3. Praticamente, tempo fa avevo pubblicato su Spacechili un volantino, preso da un forum, in cui c’era una protesta di zombie, che si lamentavano perchè Scientology cancellava i saporiti cervelli degli umani.Durante le vacanze mi CHIAMA al TELEFONO un responsabile delle pubbliche relazioni di Scientology a Torino, lamentandosi perchè il post era una presa in giro senza argomentazione. Alla fine abbiamo concordato un’intervista, in cui ho chiesto loro tutta una serie di delucidazioni sulle critiche più comuni fatte alla loro organizzazione. Lui ha risposto e ora devo pubblicare il post, solo che non avevo ancora trovato il tempo di sistemarlo

  4. l’ignoranza ha sempre mietuto molte vittime, dall’inquisizione a oggi, anzi a domani.io che sono notoriamente intollerante avrei voglia di dire a coloro che ci sono capitati “fatto bene!” poi però mi rendo conto che è solo spreco di ossigeno perciò sto zitta e preservo la natura.

  5. Fracnesco non parlare, loro ci osservano…….pure quando siamo sotto la doccia……loro sono sempre presenti….ma chi sono questi loro??????? Comunque l'unica cosa figa di scientology è la puntata di south parck! e ho detto tutto….

  6. L’inquisizione è una pagina nera della storia, ma magari ci fossero queste cose solo da allora: ci sono da molto prima e temo che ci siano sempre state in ogni ciclo umano. E purtroppo l’uomo non ha mai imparato, continua a ripetere.Come dici tu Naeel è meglio non sprecare fiato con certe persone, ma vigilare e mettere all’erta per impedire che facciano danni sì. Contrapporre alle loro imposizioni l’arma più efficace: la verità, ovvero mettere alla luce del sole le illusioni che creano e che spingono a credere.Fabrizio, bella l’idea della protesta zombi 🙂

  7. A proposito della sig.ra MARIA PIA GARDINI, è doveroso segnalare il seguente sito ai fini di una più completa informazione: “http://www.puccy-gardini.net/” oppure digitare da “Google” la frase “Maria Pia Gardini – le verità nascoste”.

  8. Peccato.L’articolo procedeva davvero bene.Ma mi pare Lei lo abbia terminato senza venir al dunque.
    Non pensa sia un pò poco per dedurre una figura piuttosto complessa come la Gardini?

Lascia un Commento sull'articolo: