Partenze

Credo che non mi abituerò mai a questa vita di continui spostamenti. Avere sempre la valigia mezza piena (o mezza vuota) che intralcia il corridoio a volte mi nausea. Tornato ieri dalla Finlandia, pronto a ripartire oggi per Grosseto. Prima di venire a Roma amavo guidare e tenevo tantissimo alla mia macchina, forse anche perché era un regalo di laurea. Ora spostarsi è solo una necessità. Una noia, una cosa che devo fare e detesto. Il traffico mi uccide, a volte mi sento come in gabbia in mezzo alle lamiere di una strada. Per questo vado in moto, ma non sono neppure un centauro, sia ben chiaro. Muoversi in moto per Roma è estremamente pericoloso, ma è la mia unica possibilità visto che disto 20 Km al lavoro che si traducono in circa 20 min di scooter o un’ora e un quarto di macchina. Fate voi.
D’estate l’aurelia diventa una tortura. Roma e dintorni affollano la costa almeno fino all’Argentario e il ritorno di domani sarà un nuovo incubo. Potrei prendere il treno, alternativa ben più comoda, ma non so se posso portare il cane con me. Devo informarmi. Vabbè, questo è quanto, non mi piace lagnarmi in una giornata che promette sole e un accenno d’estate.
Buon week end a tutti!

6 Comments

  1. Qui stiamo a Gotham City…

    Pioggia è vento.

    Pensavo di fare altre pubblicità virali di Cura Perfetta.

    Mi sono divertito tantissimo con l’altra!

    E ho un disperio in preparazione…

    Fab

  2. Magari una volta che hai le stigmate puoi anche aspirare alla levitazione! Cosi’ ti risparmi auto, moto eccetera 🙂

    Scherzi a parte, buona domenica!

    Cla

Lascia un Commento sull'articolo: