Freddo. Dentro e fuori.

Auguri un corno. Da ieri sto una cacca. Sono mezzo rimbambito, il che non mi preoccupa più di tanto. Mi bruciano gli occhi e sento un macigno al posto della testa. Febbre che va e che viene, dolori sparsi. Insomma, una favola.
Una favola congelata. Detesto l’inverno, odio questo freddo che si infila ovunque e non riesci mai a schivarlo. Il tempo al parco si è drasticamente ridotto a una mezz’ora, purtroppo la cara Virgola dovrà comprimere la sua furia se vorrà un padrone ancora in carne invece di uno stalagmite ambulante. Per il resto, ero già pronto al ritorno traumatico al lavoro, con centinaia di email che aspettano inquiete sul pc. Aspetteranno, o si risolveranno da sole.
Domani sera torno ancora a Grosseto. S’intende, Zio Estasio è ben felice di rivedere la sua famiglia. Il problema è che farsi Roma Grosseto e viceversa in pochi giorni è stressante. Un tempo amavo guidare, oggi invece è solo una gran rottura. Una perdita di tempo colossale. Non capisco come mai ancora non hanno inventato il teletrasporto. Che stanno aspettando i giapponesi, coreani, chi vi pare?
Mi accontento di qualche buona lettura. Sto finendo Geshwa Olers, opera prima di Fabrizio Valenza che mi aveva gentilmente regalato al Lucca Comics. Ho letteralmente divorato il primo libro della saga di Martin, in meno di 3 giorni. Le Cronache del Ghiaccio e del fuoco, seppur infinite, sembrano promettere bene. Un unico appunto: non vorrei Virgola si trasformasse in un meta-lupo. Del resto, non ci manca molto. Oramai la sua mutazione è completa, più in là posterò le sue foto in versione Mefistofele.
infine, domani sera, se sono sempre vivo, farò un salto nella libreria di mia sorella per la festa per l’uscita di Harry Potter7. Chissà potrei uscirne con un libro in mano senza fare la fila.

17 Comments

  1. Ciao! Non si può dire che sia una tua fan, ma ho trovato per caso il tuo blog e mi sono lasciata prendere la mano..

    per la verità Estasia non l’ho ancora letto, devo prima concludere La Bussola d’Oro.. ho sentito in giro parecchie voci che affermano sia un capolavoro e la curiosità da un pò mi lavora il cervello, così ho deciso che al più presto farò un salto in libreria.

    Ho capito che odi l’inverno e che ti sei beccato una brutta influenza.. bè, mi spiace. Io adoro l’inverno, per me è così raro avere freddo che è l’unico modo per stare un pò “al fresco”…

    Ciao ciao. 🙂

  2. Non ti preoccupare se non hai più voglia di guidare e preferisci stare in casa.

    Non è nulla di grave, è solo la vecchiaia che avanza, io ne so qualcosa 😛

    Comunque ricordati di mettere la maglia della salute e le mutande di lana, vedrai che ti riprendi in un batter d’occhio 😛

  3. Per prendermi l’influenza mi è bastato un giorno d’ufficio!! Lo avevo detto io.. di tornare direttamente il 7 gennaio (magariii!!).

  4. Wow sono resuscitata!!!!! Ho avuto problemi con internet, ma ora rieccomi qui!!

    Tantissimi auguri di buon anno!!!

    Che avete fatto in queste feste? Che regali avete ricevuto??

    Un bacino…

    ps ABBASSO L’INVERNO E L’INFLUENZA e ‘sto freddo e sto vento e chi bussa a ‘sto convento…HEM……..!!!!!!!!

  5. X Thirrin: grazie mille, oddio un capolavoro mi mette sinceramente a disagio. E cmq è esagerato. Spero ti piaccia se lo leggerai.

    Benvenuta/o 🙂

    X Faus: ok mi vitamizzerò con delle super arance OGM :9

    X Valbe: ahahahahahah scandalo!! Mi stai dicendo che sto invecchiando? Vade retro satana!

    X Fly: vero fa male tornare troppo presto, servirà per il futuro 🙂

    X Dilh: ciao cara, ben tornata! Un abbraccio grosso.

  6. Meglio il fredo del sole che ti brucia vivo…o meglio. Io brucio al sole al punto da usare creme al cortisone per scottature da fuoco. Devo riempirmi di pasticche e creme per evitarlo almeno un po’ T__T fato vuole però che sia anche freddolosa…cioè…voglio un’eterna primavera che, tra l’altro, non esiste manco più!

    Già già…esce Harry Potter…e a me non cambia nulla perchè non l’ho seguito XD però immagino sarà una bella confusione e una gioia per i fan *__*

  7. Stai lontano da Filippo finchè sei malato o tua sorella i libri te li tira in testa!

    Bere molto, dormire tanto, tachipirina all’occorrenza: questa è la ricetta contro l’influenza.

    Dopo questa formula magica, ti saluto!!!!

  8. Anche io mi sto ancora chiedendo perché nessuno ha ancora inventato il teletrasporto… per anni ho fatto su e giù dalla montagna alla pianura con la macchina carica di robaccia! Uff…

    Dai un bacione a Filippo da parte mia e cerca di non uscire dalla libreria senza un libro nuovo tra le zampette! Martin é eccezionale, peccato sia eterno!!!!

    Un abbraccione!

  9. Anch’io con l’influenza, tutto sommato è anche un buon pretesto per alcuni giorni di riposo…anche la febbre ha i suoi vantaggi.

  10. X Stef: grazie mille Stef! Oggi sto un po’ meglio.

    X Sylver: beh, puoi sempre iniziare a leggerteli tutti e 7 🙂

    X Sghì: tanti saluti anche a te cara!

    X Imp: l’esorcista ha cambiato mestiere quando ha visto Virgy…

    X Chya: ho già la mia copia da parte per stanotte ehehehe

    X Nimro: dipende come stai, preferisco le ferie ai Caraibi che il letto di casa mia. 😀

  11. E chi non preferirebbe le ferie ai Caraibi?

    Sai come si dice, di necessità si fa virtù…oggi fa freddo e piove, meglio il calduccio della mia casetta.

  12. Il teletrasporto, ecco la vera invenzione del millennio! Col tempo risparmiato otterremmo in pratica di allungare le nostre esistenze di almeno il doppio, altro che elisir di lunga vita!

    Nel tuo caso un buon vaccino, mi sembra, avrebbe già fatto comodo…

    Se hai divorato il primo di Martin beh, giusto come incentivo a sopravvivere, ti annuncio che la saga, pur infinita, prosegue alla grande… ;P

Lascia un Commento sull'articolo: