MAC: i-Frengho

Adesso non ho più scusanti, sono un i-Frengho a tutti gli effetti. Questo post lo sto scrivendo dal mio nuovo, candido, splendido MacBook.
Dicevo, la svolta alla Apple. Perchè? Allora, più volte ho detto di non amare le mode anticonformiste. Non faccio parte del gruppo "I love Linux & I hate Microsoft". Fondamentalmente non me ne importa un tubo. Cercavo semplicemente un pc leggero, con una buona durata della batteria e un sistema operativo stabile. Ergo, ho provato a installare Windows Vista, il nuovo OS Microsoft. Ora, dopo 5 anni di silenzio, mi apettavo una bomba da Bill Gates &Co. Disinstallato dopo una settimana. Come lo posso definire… "svista" non sarebbe originale. Direi una "cosa oscena". Sistema instabile, rompiscatole e soprattutto inutile. Infine, dovete spiegarmi pechè un programma stupido come Moviemaker mi funziona senza problemi con XP, ma installando sullo stesso PC WinVista, Microsozz mi dice che non ho risorse sufficienti. Insomma, mi ha fatto sentire emarginto e l’ho formattato senza pietà.
Bando alle ciance, da ggi sono un i-Frengho.
Il primo impatto è stato un po’ forte, Mac funziona un tantino diverso da Windows. Mac concepisce la vita diversamente, in pratica. Preso dal panico, sono piombato in casa Giuffrida-Troisi. Giuliano mi ha spiegato un po’ tutto, mentre Licia mi guardava di sottecchi offrendomi un vino bollente (ero preso dal Mac, non ho capito cosa abbia bevuto ma io ingollo tutto :)). Quindi, grazie Giuliano della pazienza.
Adesso, Mac svelami i tuoi segreti.

21 Comments

  1. Complimentoni 🙂

    Io ho eliminato completamente windows, essenzialmente perchè mi faceva faticare di più. Vista l’ho provato sul lavoro ed è un vero delirio, penso che sia successa la stessa cosa che accadde con Millenium. In pratica dovevano uscirsene a tutti i costi con una novità e han fatto un accrocchio.

    Se hai dei dubbi chiedi pure ma con la famiglia Giuffrida-Troisi a portata di mano non dovresti avere problemi. 😉

    Sempre che sopporti le bevande che circolano in quella casa, a tal proposito fai estrema attenzione al limoncello, dicono sia fatale 😀

  2. Vista..ce l’ho sul portatile, è un vero casino!!

    Comunque… bello bianco.. 🙂

    Sara

  3. Imp, Sara, Vista mi è durato meno di una settimana. Non trovava nessun driver, era lentissimo e ogni poco mi chiedeva di accettare qualcosa sulle permission. User friendly zero.

  4. Cribbio! Allora il limoncello esiste davvero, credevo fosse una leggenda metropolitana. 8-/

    Vabbè, visto che sei vivo ora puoi metterti ad installare e smanettare a tutto spiano.

    Io direi che potresti metter su Parallels eppoi installi una bella distro tipo Ubuntu.

    Magari ti fai anche un XP minimale giusto per interfacciare le periferiche più ostiche tipo il tomtom o certi cellulari.

    E non dimenticare un bello e sano backup abbinato ad una immagine del disco con carboncopy.

    E poi……………………………. 😀

    Ah, approposito, hai già superato il trauma della mancanza del tasto “canc” e del tasto destro ? 🙂

  5. Sul Mac mancano il tasto destro e il canc?!?!??!?! Imperdonabile… O_O

    Buona fortuna frengho!

    Francesca*

  6. 🙂 Ottima la scelta del Mac! Io l’ho fatta un paio di anni fa e continuo a non rimpiangere il passato!

    In ogni caso sul Mac non manca il tasto canc. Sui portatili devono risparmiare spazio. Ti basta fare Fn-backspace per il canc (io ci misi mesi per accorgermene). Il tasto destro lo fai tenendo premuto il ctrl quando clicchi. I nuovi modelli di portatili (io ne ho uno preistorico che va ancora alla grande anche con Leopard) dovrebbe bastare fare un tap con due dita sul trackpad.

    Ciao!

  7. x Valbe: grazie, ti stresserò con qualche altra dritta.

    come dice anonimo, il tasto destro esiste. sul trackpad è click con due dita, sul mouse funziona senza problemi. Idem per il tasto canc è fn+backspace. (thanx a Giuliano :))

  8. Ok, comunque vedo che ti hanno già edotto su alcune delle cose più “spiazzanti” per un nuovo adepto. 😉

    Se hai esigenze particolari chiedi 🙂

  9. Vista ti rovina la Vita X’D è una tragedia! MA quante cose inutili ha! @.@ Ci sono le guide per ucciderlo, per sedarlo! E’ lui che manovra te e non sei più padrone del computer! O.O’

  10. Anche io sono attratto tantissimo dal comprare un macbook, e prima o poi lo faro’ sicuramente….

    Magari chiedero’ qualche consiglio proprio ad iFrengho, che e’ sempre avanti con la tecnologia…

    Ti lascio un regalino…. hi hi

    :oP

    falcon

  11. fra: bellissimo (il mac) solo bianco… insomma, facile da sozzare…mmhh vabè quando lo provi all’estero?

    betty:

    io sto in questo blog perchè a quanto pare la mia presenza è gradita. se hai motivo di lamentarti rivolgiti a francesco falconi.

    se invece la tua è solo mania di protagionismo, allora fa come me: mettiti su un palcoscenico (reale, non virtuale) e prova a fare qualcosa che non sia insultare la gente.

    poi fammi sapere!

    faus: non sei venuto ieri sera allo spettacolo, traditore. 🙁

  12. Semplice Naeel, la versione nera costava 200 euro in più solo per il colore. E lo sai cara, preferisco il nero come te.

    Ho chiesto il motivo, l’addetto ha risposto: “materiale pregiato”.

    ->>> MAC Assenzio…?

  13. ergo quello quello bianco è fatto con plastica cinese? ahahahha fra nooooo che tristess.

    a proposito di china, l’altro giorno a ponte di nona è saltato un magazzino di fuochi artificiali (dei cinesi ovviamente) ma sei rimasto illeso? guarda che io mi sono preoccupata, ho pensato: “eh no! non prima di aver finito profiel”

  14. Fra & Naeel: la plastica nera è molto più resistente ai graffi e all’usura.

    Lo so per esperienza personale visto che uso entrambi i modelli 😉

Lascia un Commento sull'articolo: