Isolation

Tragedia globale. Isolato dal mondo. Non c’è verso di trovare un benzinaio con una goccia di benzina. Mea culpa, ho capito l’antifona ieri sera, troppo tardi per trovare un distributore che non avesse già chiuso.
Ora, capisco che scioperare sia un diritto, ma perché a rimetterci siamo sempre noi comuni mortali? In questi attimi ci rendiamo conto quanto siamo schiavi di quel maledetto petrolio. E come la nostra vita possa essere sconvolta quando i cicli quotidiani sono stravolti per un qualsiasi motivo. E d’improvviso si aprono orizzonti che intuivamo solo in teoria, appaiono chiari i meccanismi che fanno girare la nostra amata terra. Quelli che spingono a dichiarare le guerre, a far girare la maledetta economia.
Tutto per una goccia di quel maledetto petrolio.
Basta, mi girano troppo le scatole. Vado in ricognizione in zona. Se non lo trovo inizio a scavare nel cortile, non si sa mai.
A dopo.

22 Comments

  1. Guarda…. non mi dì niente ehehe

    Ieri pomeriggio ero in palestra e ho avuto l’illuminazione: “Accidenti! C’è lo sciopero dei camionisti e quindi non arriva manco la benzinaaaaaa

    Morale della favola, se lo sciopero va avanti fino a venerdì (come dicono) sono costretto ad usare il mezzo degli antichi: i piedi !!!!

    Vabbè, mi adeguo ehehe

    Comunque oltre che a piangere noi per il fatto dello sciopero, spero inizi a piangere anche questo governoooooooo!

    Luca

  2. hai ragione luca, ma io disto da lavoro 22 KM. la vedo dura arrivarci a piedi. Con i mezzi pubblici è praticamente un’odissea.

    🙁

  3. …A me non sono arrivati i fumetti…ti dico tutto…sono inca come una bestia…se vedo uno di quei camionisti gli salta al collo e lo strozzo. Stanno paralizzando un paese per i loro meri interessi. Fanno schifo. Un gruppo esiguo di persone non può tenere così in scacco un’intera nazione. Avranno pure ragione ma sono passati dalla parte del torto.

    X-Bye

  4. x DannyM: eh lo so, posso immaginare…. dai, con la scusa che non puoi viaggiare, non lavori ihihihi

    scherzo, lo so che è dura in questa situazione

    x Valberici: concordo

  5. io ho messo ieri 20 euro ma non mi ricordavo dello sciopero altrimenti avrei fatto il pieno!

    parola d’ordine: centellinare.

    comunque tanto per essere drammatici se dovesse finire il petrolio non avremmo più neanche energia elettrica. particamente saremmo ridotti a cavernicoli. com’è accaduto tutto questo?

  6. In pratica devo prendere un giorno di ferie non voluto. Mi scoccia e molto.

    Nulla da fare in zona: benzina finita. devo organizzarmi per domani.

  7. io invece ho scoperto quanto sono importanti i TIR!!!!

    Niente latte, niente verdura, niente pane, niente pezzi di ricambio per la mia caldaia che ha deciso di rompersi proprio ieri, niente di niente!!! l’unica fortunaccia è avere una mamma che si fa il suo orticello e fa il pane a casa, ora le dico di farsi anche una mucca e magari una fabbrichetta con pezzi di ricambio di ogni genere…

  8. In effetti anche io scaverò una buchetta nell’orticello della mi’ mamma, magari troviamo petrolio pure noi……… se lo trovo ti faccio sapere

  9. A me la cosa che più da fastidio, ma taaaaanto fastidio… è che per questo sciopero non mi importa tanto che non c’è benzina, ma che roba alimentare è ferma per le strade e sarà TUTTA da buttare!

    Anche se sarà in minor parte, è uno spreco inutile!!! Quintali di carne, per esempio, verranno buttati a giorni…. bah!

    Non la sopporto ‘sta cosa.

    Luca

  10. Suole e tacchi, signori…

    Io la sto risparmiando gelosamente per l’unica uscita della settimana! ^^

    per ora un saluto che dovrà durarvi per un po’. Ciao bella gente!

  11. luca: non penso che le derrate alimentari siano partite. mi spiego: lo sciopero era stato organizzato quindi si sapeva che ci sarebbe stato il blocco, ragion per cui i produttori non hanno consegnato ai tir i prodotti perchè sapevano che non sarebbero arrivati. del resto se la merce fosse stata evasa, ma mai giunta nei negozi, chi avrebbe dovuto pagare? (ovviamente è una mia deduzione) in ogni caso la rottura di palle c’è sempre e comunque.

  12. Porca miseria, anche io mi sono resa conto troppo tardi dello sciopero.. dal lavoro disto 17 Km e ci devo andare con la macchina…. La cosa che più mi scoccia è che la sera non posso andare a trovare mio nonno che attualmente è all’ospedale!!! Che palle..si puo dire??

    Sara

  13. Naeel, ciò che dici sembra plausibile, ma io leggo questo su repubblica:

    Quattromila tonnellate di pesce bloccate su strade

    Quattromila tonnellate di pesce sono bloccate sulle strade italiane con il rischio di mandare in fumo 40 milioni di euro. Le prime imprese a sospendere l’attività sono quelle dei molluschi e del pesce azzurro, tra i prodotti più deperibili. “E’ un danno grave – spiega il presidente della Federcoopesca-Confcooperative, Massimo Coccia – perché siamo a ridosso di Natale”. Il pesce è in assoluto tra i prodotti agroalimentari più deperibili e la tempestività nelle consegne è un fattore fondamentale e così oltre al danno arriva anche la beffa, perché l’eventuale smaltimento del pesce andato a male avrà dei costi.

  14. sì, mi costa dirlo, ma hai ragione. 😉

    ho visto al tg camion di carne andata a male, però davvero non capisco. ok ci sono le assicurazioni, ma dello sciopero si sapeva da giorni ormai. qui mi sembra ci sia stata malafede da parte dei camionisti che pur sapendo che avrebbero partecipato al blocco, hanno deciso di caricare la merce facendola rovinare, tanto poi i rincari chi li paga?

    l’italia e il suo governo mi sembrano sotto il taglio del coltello di troppe categorie ormai, da quelle politiche a quelle sindacali. quelle che nascono come richieste finiscono per essere dei ricatti. fortunatamente oggi il governo ha deciso di precettare questo sciopero. sia chiaro scioperare è un diritto, ma anche vivere decentemente ed è intollerabile lasciare un paese a corto delle materie prime per vivere. d’altro canto questa situazione ci deve far rendere conto che non è possibile avere il 60% (o forse più) del traffico commerciale interno su ruote gommate. poi, tanto per dirla tutta, si lamentano del caro carburante e dei pedaggi troppo alti, ma……. in tal caso dovrebbero scioperare tutti gli italiani dotati di mezzo a motore!!!!!! insomma è proprio il caso di dire “ha da venì baffone!”

  15. Info.benzina/gasolio.

    Per chi abita nella provincia di Roma, zona Lago di Bracciano, i distributori Dubois di Bracciano e Manziana hanno sia la verde che il gasolio…ovviamente bisogna fare la fila, ma ci si riesce!! Io più tardi vado..

    Sara

  16. Cibi alimentari buttati, questo è il peggior danno secondo me di queste giornate di sciopero!!!!

    Poi ho sentito interviste fatte ad alcuni camionisti che hanno affermato “Chi non vuole partecipare agli scioperi, anche se verrà fermato è comunque libero di passare dopo“… e invece si vedono camion con ruote bucate, porte ammaccate, e ho persino visto un camionista che si aggirava con una mazza da baseball !!!

    Non c’è mai la serietà nel fare le cose, santo cielo !

    LUCA

Lascia un Commento sull'articolo: