Intervista Video Wings of Magic

Come anticipato nel precedente post, vi lascio il link della video intervista realizzata dopo l’evento del Romics, da Wings of Magic. Sono 40 lunghi minuti in cui io, Licia e Michele discutiamo su vari temi. Insomma, un vero salotto 😉

VIDEO-INTERVISTA

Posto le foto di Elianta:

21 Comments

  1. Freddo.

    Poi vi racconto l’esperienza con la renna…

    uhm… Lady Naeel ha lanciato la maledizione, lo vedi? 🙂

  2. mmmhh devo aver sbagliato qualcosa nella formula della maledizione. io ho invocato sì il freddo, ma qui da me non nelle sconfinate lande del nord.

    insomma non era proprio una maledizione, il freddo è bello e fa bene. io adoro il freddo e appena ritornerà il freddo io ricomincerò a vivere.

    ehm potrei avere notizie sulla renna per favore?

  3. X MEch: capisco, puoi spaccare il pc quando vuoi. A testate, s’intende. ahahha

    X Modessa: guarda che l’offeso dovrei essere io. Non sei venuta a trovarci al Romics, eppure non stai lontanissima. sigh sigh sob!

    X Lady Naeel: guarda, sta fobia del freddo proprio non la capisco. Ma predete un cavolo d’aereo e andate a vivere nel nord europa. Fra l’altro pullula di lavoro qua, non come in Italia.

    Qua sono 3 gradi, fra una settimana si aspettano -10°. Il sole non esiste, solo nuvole. A dicembre il solre sorge alle 11, sta sulla linea dell’orizzonte e poi cala alle 14. Che aspetti a venirci?

    La gente è socievole, ha solo il più grande tasso di suicidi per depressione, che vuoi che sia.

    W IL SOLE, W L’ESTATEEEE

  4. Lo so che sarei stata vicinissima, ma come al solito avevo impegni prefissati, e non ho voluto fare favoritismi tra te e lo stand di Lady Oscar di Roger Thorpe…

    Capisciammè.

    Vedrò di farmi perdonare per una prossima presentazione o similia.

    Ciauz

  5. Bella intervista, anche parecchio divertente.

    Unica pecca, non mi e’ piaciuto che tu abbia screditato Licia sulla sua non caratterizzazione dei personaggi maschili. E’ come se le avessi detto: Il tuo secondo romanzo fa cag..e (La missione di Sennar).

    Per carita’ hai perfettamente ragione nel dire che nn li ha saputo caratterizzare, sono daccordo, ma raccontarlo ad una intervista (per giunta davanti a lei) mi e’ sembrato un po’ cattivello.

    Per fortuna lei nn ha controbbattuto, altrimenti…

    Saluti

    Ciro

  6. Bah Ciro,

    credo sia una tua interpretazione permettimi, un po’ mistificata. Il tutto era partito dalla battuta sul matriarcato di Michele Giannone, per cui ho voluto evidenziare come nei libri di Licia e Giannone la figura femminile ha la predominanza su quella maschile. (cosa che la stessa Licia ha più volte confermato nelle sue interviste) Non ho screditato, ho solo detto la mia impressione, i.e. che Ido è l’unico personaggio maschile a tener testa a una Nihal, Dubhe o Rekla.

    Se hai letto il libro, non è una critica ma un dato di fatto. E non ci vedo nulla di male se Licia preferisce concentrarsi sui personaggi femminili. Lei stessa dice: “le mie protagoniste sono ragazze perchè io sono una ragazza”. E parlare di ciò che si conosce, rende molto più credibile il romanzo. E’ vero anche l’inverso, lo conferma Giannone e, se usciamo dal fantasy, anche Hosseini.

    Fra l’altro ne parlo spesso con Licia quando la intervisto nelle sue presentazioni. Infine, il tono era puramente scherzoso.

    ciao,

    Francesco

  7. Ah, fra l’altro non ho detto che non li ha saputi caratterizzare, ho detto che ha dato maggior risalto alle figure femminili. E’ un concetto diverso 😉

  8. No hai detto che dava minor risalto alle figure maschili, che nn emergevano. Che sembra un modo gentile per dirle che li aveva mal caratterizzati.

    Cmq ho mal interpretato, i’m sorry! 😛

    Spero solo che nessun altro abbia inteso in quel senso.

    Ciau

    Ciro

  9. Il senso è un po’ più complesso. Credo ogni lettore, quando legge un libro, prova simpatie per alcuni personaggi, e riesce perfettamente a immedesimarsi in altri.

    Prendiamo le guerre: Rekla e Dubhe sono le figure femminili sulle quali si incentra la trama e quelle su cui l’autrice si sofferma di più. La prima, per il modo con cui viene caratterizzata la follia verso il Dio, la seconda, per il tormento interiore che l’avvince. E poi? E poi c’è il pezzo meglio, quello che preferisco: Ido. La sua figura, forse reduce dalle Cronache, assurge quasi a essere un IDOlo nella seconda Triologia. Il capitolo della morte del drago, uno dei miei preferiti in tutti e 6 i libri. Ecco, non sono riuscito ad affezionarmi agli altri personaggi maschili come a lui.

    Ma preciso, è la mia Humble Opinion da lettore comune, non sono un critico nè ci tengo a esserlo. Altri possono avere diversi punti di vista, ci mancherebbe.

    Questo, il senso delle mie parole.

  10. L’intervista è bella bella, avete formato un trio davvero divertente :D!

    Grazie per aver postato la foto…quindi “un pò” ti ricordavi di me :P!

    Ad ogni modo ti dò ragione: W l’estate! Tze… non potrei mai vivere eternamente al freddo e al gelo, che tristezza… 🙁

    Baci, Francesca*

  11. Hai scritto: “Il capitolo della morte del drago, uno dei miei preferiti in tutti e 6 i libri.”

    A parte lo spoiler, hai avuto l’onore di leggere il sesto libro in anteprima… voglio solo chiederti se la fine e’ bella o brutta! (In tt i sensi).

    Dai dicci dicci!

    Ciro

  12. Tranquillo, siamo pochi a quanto pare ma urliamo più forte ;P!

    (…Buio e gelo… ma ti pare!??!)

    Francesca*

  13. “Ma predete un cavolo d’aereo e andate a vivere nel nord europa.Fra l’altro pullula di lavoro qua, non come in Italia.

    Qua sono 3 gradi, fra una settimana si aspettano -10°. Il sole non esiste, solo nuvole. A dicembre il solre sorge alle 11, sta sulla linea dell’orizzonte e poi cala alle 14. Che aspetti a venirci?”

    Che aspetti a venirci?

    Che aspetti a venirci?

  14. X Ciro: uhm… effettivamente mi sono espresso male… di tutti e 5 i libri. Intendo nelle 2 guerriere quando muore il drago di Ido 🙂

    X fra*: eheheh 🙂

  15. Ascoltata: non troppo salotto come temevi, eravate ancora troppo concentrati (io per salotto intendo più che altro cazzeggio profondo, quindi…). Concentrati e equilibrati: osservazioni quasi tutte quasi del tutto condivisibili, almeno una a turno.

    Bravi!

    Fra*: ok, ora che ti ho vista e schadata la proxima volta almeno spero di poterti salutare ^^

Lascia un Commento sull'articolo: