Naturalia che parla

Qualcuno ha invocato un post sull’arte. Bene, rispondo con piacere all’invito, e sfodero due elementi fondamentali per una perfetta alchimia artistica: la natura e l’ironia. Più arte di così si muore.
Capita spesso, quando mi trovo a scrivere un capitolo, di rimpinzare la scena con simpatici animaletti. Ora, questi purtroppo non se ne stanno zitti, ma vogliono anche loro partecipare alle avventure di Danny Martine o dei personaggi di Profiel. Ahimè, pare che ogni animale della natura esprima la sua voce con una terminologia tutta particolare, il che mi ha spinto a ricorrere all’immancabile aiuto di Wikipedia. Ecco qua: link Wiki.
Beh, il verso di alcuni animale è senza dubbio semplice e noto: il cane che abbaia, il dannato gatto che miagola (aggiungerei in modo satanico), la capretta di Heidi (o era Candy Candy?) che bela, l’asino di Pinocchio che raglia, il lupo di Cappuccetto Rosso che ulula, la zanzara tigre della Magliana che ronza ecc… Scorrendo la lista però mi sono trovato in emissioni sonore del tutto ignote. Che la balena cantasse è una bella novità, significa che ho speranza anch’io. Beh, vista la stazza si tratterà sicuramente di un’opera lirica, magari un duetto con la Ricciarelli. Andando avanti però qualcosa mi inquieta: il gatto che ustola mi terrorizza, il maiale spero strogoli a casa sua e l’orso rugli in cima a una montagna sperduta. Che il pavone paupulasse, non ne avevo minimamente idea. Per non parlare dei piccioni, non solo lasciano i loro ricordini per le strade, prendono la mira per bombardarti in testa o sono pronti a fare un restyling alla tua macchina, ma possono anche grugare. E qui stendo un velo pietoso, non voglio sapere gli effetti collaterali.
Trovatemi una persona che, guardando il cielo, dice: "Ah, una rondine che zinzizula!" e la uccido. Il tacchino glottola? Pace all’anima sua, a me non piace manco quando sta zitto sul mio piatto. Oppure poeticamente si potrebbe pensare a una simpatica volpe che gagnola ascoltando una tortora che gruga. Un concerto rock, insomma. Anche Marilyn Manson  ne rimarrebbe estasiato.
Concludo questo excursus sugli splendidi e ignoti suoni della natura con il simpatico passero, esatto, proprio quello sfigato solitario che ci narrava Leopardi. Il signorotto pare "pispigli". Faccia quello che gli pare, ma non voglio essere traumatizzato nel conoscere cosa fa la controparte femminile.
Per il resto, buona giornata.

18 Comments

  1. guarda che il tacchino non glottola, bensì gloglotta.

    ora il problema è: si chiama così per via dell’onomatopea, oppure per lo smodato uso che la bestiolina fa della glottide?

    c’è anche una puntata del mitico South Park in cui il protagonista era un tacchino che tutti chiamavano gloglotto!

    p.s. il pappagallo-parla. Ma quando mai? io ne ho 2 strillano come 2 porci scannati. baahhhh!

    p.p.s. ma il falco che verso fa? per esperienza personale direi che il falco irrita… sì, sì è un verso!

  2. Ciao Fra…ma sei andato a vedere Transformers?? io si…una sola parola….”Ficoooo” vorrei avere lo stereo trasformabile sai che bello…:P

    X-Bye

  3. X Naeel: Il falco decisamente sì. Questo è il principale motivo per cui è nata la razza dei Falconi.

    X Fra: davvero? Qualche recensione mi aveva un po’ deluso. Lo consigli, è fico? Spero meglio di Spiderman3…

  4. NO! non ci sto!

    il cigno-stride!!!

    il pipistrello-stridisce!!!

    ma siamo matti paragonare il piccolo e vivace pipistrello a quel biascicone dinoccolato del cigno… oh cielo!

    lato postitivo: ho scoperto che la porta della mia camera canta proprio come l’alzavola: cigola (quanto a saper che animale è l’alzavola…non voglio neanche arrischiarmi)

  5. il fatto è: se l’alzavola cigola vuol dire che è di legno. il suffisso del nome poi fa pensare che voli, per cui sarà un pennuto.

    ora, potrebbe trattarsi degli uccelli di legno dello spot unieuro, no?

  6. Piu’ vi leggo e piu’ fuggo dall’altra parte…

    Che le balene cantassero lo sapevo…ed e’ mooooolto romantico e bellerrimo!

    Vi lascio una chicca:

    I LABIENI LABIANO

    e deriva da Labiale senza alcun dubbio…

    ( Stupore )

  7. Fra io considero Transformers tra i migliori film usciti nel 2007. Insieme a 300 è quello che più mi ha soddisfatto. Infatti sia Spider-Man 3,Ghost Rider e Fantastic Four: Rise of The Silver Surfer mi hanno lasciato l’amaro in bocca…invece questo per niente!!

    X-Bye

  8. X Mare: fuggi dove? nel mondo dell’hantihità?

    I Labieni hantihano?

    X Fra: buona a sapersi, lo guarderò presto e ti dirò 😀

  9. è vero! è vero! i labieni labiano

    mario non saluti più la sorellina? attento giovanotto eh!

    ne approfitto per mandar un altro richiamo labianando faaaaabiiiiooooo un bacioooneee dalla soreeeeelllliiiinaaaa

    oh fra’ ma che tu sappia (tanto rimane tra noi) i labieni volano?

  10. Naeel, non mi far dire qualche sproloquio 😀

    e quale sarebbe la novità?

    vabè dai ho voluto scrivere questo commento per spezzare la catena dei 17: gli ultimi 3 post contavano 17 commenti… meglio cambiare no?

Lascia un Commento sull'articolo: