La Divina Commedia

Conoscete tutti benissimo il mio amore incondizionato per la "Divina Commedia", tanto da creare un Palazzo dell’Inverso ispirandomi all’Inferno dantesco. E non mancheranno riferimenti anche in Estasia2.
Non potevo perdermi quindi l’opera musicale che in questi giorni è in scena nel teatro di Tor Vergata a Roma. Un kolossal di quasi tre ore, che attraversa i tre Regni creati da Dante Alighieri, con particolari riferimenti a Caronte, Ulisse, Pia de’ Tolomei, il Conte Ugolino, Beatrice e tanti altri. Un’emozione unica, irripetibile. Musiche eccezionali, scenografie in proiezione che tolgono il fiato, continui cambi d’abito, maschere studiate alla perfezione.
L’Inferno ha occupato l’intero primo atto, mentre il Purgatorio e il Paradiso il secondo. Ballerini, acrobati e cantanti incredibili si sono avvicendati su un palco a forma di anello rotante, con al centro dei tendoni su cui vengono proiettate le varie scene del cammino di Dante e Virgilio.
Che dire, è un susseguirsi di brividi lungo la schiena. Eccezionale. Se siete di Roma o provincia, non perdetevi assolutamente questo spettacolo meraviglioso. Ne vale davvero la pena. Era tanto che non mi emozionavo così.

Vi lascio un pezzo che ho trovato su Youtube, la presentazione dell’opera. Buona visione!

16 Comments

  1. è bellissima l’opera di Dante e sono contento che gente come Roberto Benigni ne ha reso un grande spettacolo… anche se trasmetterlo in seconda serata mi è sembrata una stupidaggine, ma è ovvio che la maggior parte della gente preferisce vedè le peggior cose prima -_-

    comunque invidio un sacco coloro che vedono dal “vivo” queste rappresentazioni…

    e poi parliamo di una delle opere più famosi al mondo 😛

    hai visto il film “Al di là dei sogni” ? (con molti riferimenti alla Divina Commedia)

  2. A Piacenza spettacoli così non ne arrivano quasi mai… però il “Winx Power show” è tornato per ben due anni di fila!

    …ho portato mia figlia solo al primo.

  3. è bello sentire parlare così uno spettatore 🙂

    andate a teatro, non avete che da guadagnarci, non importa cosa andate a guardare commedie, drammi, shakespeare, goldoni, o addirittua cose inedite, andate e quando le luci si spengono lasciatevi prendere per mano dagli attori, è una specie di luna park dell’anima.

    e se il post di francesco non vi ha ancora convinti vi sguinzaglio maredisera e lavocedellatela (che fine ha fatto quel santo ragazzo? un bacio) 😉

  4. naeel: ecco, potrebbe essere la giusta definizione 😀

    Comunque non è certo un capolavoro, però per un “amante” di Dante è divertente cercare di scoprire i riferimenti all’ opera del maestro 😉

  5. Deve essere veramente un bello spettacolo… 😛 Quoto naeel,è veramente intelligente questa ragazza ^^ io,purtroppo,è da molto tempo che non vado a teatro,tra mancanza di fondi e di tempo…è già tanto se riesco ad andare al cinema quando capita…

    X-Bye

  6. X Sonrya: nope, ma adesso guarderò questo film di sicuro!

    X sGhì: Ah… cosa è Winx? 🙂

    X Naael: sì, ammetto di non essere un critico di teatro, ma un semplice spettatore che cerca qualche piccola emozione. beh, questo spettacolo c’è riuscito.

    X Imp: sì, questa è la grande pecca del teatro. Costa troppo, purtroppo. Anch’io scelgo con cura, visti i prezzi astronomici.

  7. L’ho letto e non mi è dispiaciuto, diciamo anche che è scritto da un grande estimatore di Dante, e questo potrebbe fartelo piacere.

    Eppoi non è che ci siano stragi o ammazzamenti a raffica, ma piuttosto c’è un buon approfondimento psicologico.

    E, non ultimo, ci sono gustose descrizioni di alcuni grandi letterati americani.

    Però, ad onor del vero, non è un libro “epico”. 😉

  8. ho la soluzione per voi ragazzi: di solito le compagnie meno conosciute fanno spettacoli low cost, comunque mai oltre le 10 euro, quindi se volete andare a teatro senza spendere una fortuna fate una ricerchina veloce su internet, troverete di certo qualcosa nella vostra zona. non è detto che perchè siano piccole e sconosciute compagnie non sappiano regalare emozioni, no?

    @imp: intelligente dici? non avevo mai preso in considerazione l’ipotesi di essere intelligente! 😀 GRAZIE!!!

  9. Bello,bellissimo….’nnaggia al tempo (e isoldi) che scarseggiano sempre sto periodo….qst anno mi sono persa anche Giulietta e Romeo….sigh sob…

    Comunque, che dire…da brava studentessa di lettere non posso che riconoscere quante emozioni mi abbia lasciato quest’opera…sui banchi di scuola forse era ancora presto per capirle a fondo, erano più gli sbuffi che altro….ma riprendendola in mano oggi, è stato inevitabile non sentirle….c’è così tanto di noi in quelle pagine…e poi Dante è Dante….Dante aveva già capito tutto…

    Vabbè…la finisco di delirare e torno a letto…i miei quasi 39 gradi di febbre potrebbero giocare brutti scherzi….sigh…

    “Non ti curar di loro, ma guarda e passa…”

    non vi bacio che vi infetto, 😉

    byez

  10. Al teatro di Torve? Non sarebbe una cattiva idea…

    Un mio carissimo amico ha partecipato alle audizioni come cantante ma nell’ultima fase è stato scartato, peccato! ^^ Però ha visto lo spettacolo pagando 1,50 euro, l’ha presa come una consolazione…

    Quello in video se non sbaglio è stato anche FRollo in Notre Dame de Paris, una voce spettacolare!

    -mirtilla

  11. x valbe: eehhe, allora no, mi hai convinto a non comprarlo. Per ora mi gusto per l’ennesima volta Ende (un po’ di droga a bene…).

    x Fleur: ahi, ho passato un gennaio da incubo… so come si sta. Buona guarigione!

    X Naeel: assolutamente sì, hai ragione. Infatti io VOGLIO vederti a teatro! Quando una data nelle vicinanze di Roma?

    X Mirtilla: ecco, finalmente hai risolto il mio dubbio! anch’io ero convinto di averlo visto in Notre Dame (meraviglioso musical), ma non ero sicuro! 😉

  12. francè il tema è l’immigrazione e la sicurezza sul lavoro, quindi se mi piazzi una data alla festa del 1° maggio a roma io vengo! 🙂

    sennò al massimo fino a l’aquila e sono un centinaio di km, si può fare no?

Lascia un Commento sull'articolo: