Muses – Anime Gemelle (20lines + contest)

Non sono Verne o Da Vinci, però qualcosa lo azzecco. Ricordate cosa era Netface in Muses – La Decima Musa? Un anno fa così lo raccontai:

Ray sistema Sophie nella culla, mi raggiunge e scruta il monitor. — Allora, un giorno me lo spiegherai come funziona questo Netface?
— È un sito di social writing. Conosci Twitter, no?
— Sì. Be’, non lo uso… ma sono iscritto. Serve per far sapere i cavoli tuoi a gente che racconta anche di quante volte va al bagno.
Scoppio a ridere. — Più o meno. Ma sei costretto a usare solo 140 caratteri. In Netface c’è una piccola somiglianza. Tutti gli iscritti possono scrivere 140 parole di una storia, di cui ho tracciato una breve sinossi qui — gli spiego cliccando su una pagina.

— Un incipit semplice, che lascia molto all’immaginazione e alla creatività. In modo random, il sistema di Netface sceglie un utente, che ha un’ora per proseguire la narrazione scrivendo le sue 140 parole.
Ray borbotta qualcosa. — Una specie di romanzo scritto da migliaia di persone, quindi?
— Esatto, questo è il cuore di Netface. Non si sa mai come può evolversi la storia. Nei momenti di noia arrivo io e ci infilo un colpo di scena. A parte questo giochetto, Netface è un mezzo per radunare un sacco di utenti. Basta puntare sul loro ego, fargli credere che stanno scrivendo il romanzo del secolo, e che le loro 140 parole sono davvero… Wow! Comunque, la cosa funziona. Siamo quasi a un milione di contatti in pochi mesi. Con un bel blog seguitissimo. Dove, ovviamente, posso postare solo
io.
— Quindi? — mi domanda poco convinto.
È chiaro che ha capito la metà di quello che gli ho detto. Con il puntatore del mouse gli segnalo dei simboli in fondo a ogni post.
— Questi servono per sharare i contenuti e l’avanzamento del romanzo di Netface sui social network come Twitter, Tumblr, Facebook, eccetera. Insomma, pubblicità virale in pochi secondi. Mi alzo dalla sedia, controllo l’orologio. Mancano dieci minuti. — Posso spiegarti meglio, comunque…
Non finisco la frase. Ray mi abbraccia d’improvviso, spiazzandomi.

Bene, da qualche mese è attivo un sito (www.20lines.com) che fa praticamente la stessa cosa, seppur con qualche differenza. Chiamatemi veggente, ma del resto il social writing era qualcosa che prima o poi doveva accadere.

Comunque, ieri ho postato su 20lines un finale alternativo di Muses – La decima Musa, l’ho chiamato Muses – Anime Gemelle. Lo trovate qui.

Avrete 20 giorni per scrivere le vostre storie, secondo il funzionamento di 20lines. Quando poi le 6 storie saranno scelte (a seconda dei like del sito), di questi 6 proseguimenti del mio incipit sceglierò 2 vicitori. Il primo vincerà una copia di Muses – La Decima Musa, il secondo una copia di #greyproject (il mio prossimo romanzo, che uscirà a maggio 2014).

Allora, buon divertimento con il social writing!

Appuntamenti a Lucca Comics and Games

Lucca Comics and Games si avvicina. Quest’anno con una tavola rotonda con i colleghi scrittori Chrysalide (1 novembre) e una sessione firme allo stand Mondadori (2 novembre). Sotto i dettagli e un’immagine presa dal sito ufficiale di LCG.

Vi aspetto, come sempre sarà bellissimo rivedervi 🙂

Venerdì 1 Novembre: Lucca Comics & Games: ore 12 – Modero la presentazione di “Millennio di fuoco” di Cecilia Randall

Venerdì 1 Novembre: ore 15.30: Intervista live in radio www.improntadigitale.org diretta da Lucca Comics & Games 

Venerdì 1 Novembre: Lucca Comics & Games: 16.00 -> 17.00 Auditorium San Girolamo Mondadori presenta: I Maginifici 6 – Romero, Patrignani, Falconi, Santoni, Baraldi e Licia Troisi | Tavola Rotonda: Mito, soprannaturale, mondi gotici, avventure epiche, guerriere in trasformazione, eroi senza tempo e incredibili storie d’amore si intrecciano nei magnifici romanzi delle firme italiane più importanti della collana Chrysalide. Storie di tutti i giorni, storie da un futuro che non è mai stato così vicino, amori, amicizie, paure e sorrisi per volare con l’immaginazione e trasformarsi pagina dopo pagina. Modera Alan Altieri

Sabato 2 Novembre: Lucca Comics & Games: stand Mondadori – ore 15: sessione firme per Muses

 

LG2013

Domani Sardegna, poi Lucca Comics & Games

Ritorno sul blog per ricordarvi i prossimi appuntamenti. SI parte domani con la Mostra del Libro in Sardegna (a Macomer, Alghero), a seguire i consueti eventi al Lucca Comics & Games.

Ecco un piccolo sunto:

Sabato 26 Ottobre: Macomer (Alghero) – Mostra del libro in Sardegna: ore 10 –  Presentazione Muses 1+2 MAPPA

Sabato 26 Ottobre: Alghero -Libreria Mondadori ore 16–  Firmacopie DETTAGLI

Venerdì 1 Novembre: Lucca Comics & Games: ore 12 – Modero la presentazione di “Millennio di fuoco” di Cecilia Randall

Venerdì 1 Novembre: ore 15.30: Intervista live in radio www.improntadigitale.org diretta da Lucca Comics & Games 

Venerdì 1 Novembre: Lucca Comics & Games: 16.00 -> 17.00 Auditorium San Girolamo Mondadori presenta: I Maginifici 6 – Romero, Patrignani, Falconi, Santoni, Baraldi e Licia Troisi | Tavola Rotonda: Mito, soprannaturale, mondi gotici, avventure epiche, guerriere in trasformazione, eroi senza tempo e incredibili storie d’amore si intrecciano nei magnifici romanzi delle firme italiane più importanti della collana Chrysalide. Storie di tutti i giorni, storie da un futuro che non è mai stato così vicino, amori, amicizie, paure e sorrisi per volare con l’immaginazione e trasformarsi pagina dopo pagina. Modera Alan Altieri

Sabato 2 Novembre: Lucca Comics & Games: stand Mondadori – ore 15: sessione firme per Muses

 

Eventi Ottobre


Notice: Undefined index: template in /web/htdocs/www.francescofalconi.it/home/wp-content/plugins/download-manager/wpdm-functions.php on line 387

Notice: Undefined index: template in /web/htdocs/www.francescofalconi.it/home/wp-content/plugins/download-manager/libs/class.Package.php on line 1020

Anche se ormai tutte le mie “uscite” sono concentrate per motivi di tempo su twitter e facebook, posto anche qui sul blog i miei prossimi eventi, che nel mese di Ottobre mi vedranno in quel di Roma, Grosseto e Sardegna. Come sempre, dettagli nei prossimi giorni, mi troverete anche a Lucca Comics & Games.

Venerdì 11 Ottobre: Roma – ore 11.30- Radar Esploratori dell’Immaginario – Centro Culturale Elsa Morante (pzle Elsa Morante, EUR),  Presentazione Muses 1+2

Venerdì 18 Ottobre: Grosseto- ore 15.00 – Biblioteca del Polo Liceale Pietro Aldi (piazza E.Benci,1) Cittadella dello Studente, Grosseto.  Presentazione Muses 1+2

Sabato 19 Ottobre: Roma – ore 11- Intervista Radio e TV presto dettagli)

Sabato 26 Ottobre: Macomer (Alghero) – Mostra del libro in Sardegna: mattina – dettagli a seguire Presentazione Muses 1+2

Su amazon risulta già prenotabile la versione Piemme Bestseller di Evelyn Starr, in uscita il 5 novembre: QUI

Vi lascio anche un bell’articolo uscito oggi nel quotidiano Cronacaqui:

 

 

#Artforfreedom Madonna #Revolution in Rome

L’artpop di Lady Madonna si trasforma in Artforfreedom, da ieri una realtà in rete e non solo.

Madonna cambia veste ancora una volta. Fino a pochi mesi fa lontana dai social, eccezion fatta per una pagina facebook. Poi la comparsa su Instagram e la campagna virale di #secreproject, il progetto di un cortometraggio contro ogni forma di discriminazione, fotografia firmata dall’ineguagliabile Klein.

Madonna è andata oltre. Proiezioni in contemporanea in alcune capitali. Toronto, NYC, Berlino, Parigi, Londra e Roma. Ho partecipato all’happening di Roma, alle prime due tappe.

L’ArtforFreedom inizia all’Ara Pacis, alle 22. Sul muro perimetrale dell’Ara Pacis viene proiettato il cortometraggio. Una sequenza di immagini di forte impatto, girate in B/N, un video difficile da digerire ma denso di significati. Il messaggio di Madonna è chiaro: no a ogni forma di discriminazione, no alla violenza, al sessimo, al femminicidio, alla tortura. Noi siamo la rivoluzione. Messaggi che sembrano quasi dei cliché, eppure ogni giorno si sentono verità allucinanti. Non parlo della Russia, parlo della stessa Roma. Se avete seguito le mie interviste, sapete che Alice di Muses è nata proprio da una scena di razzismo.

Sotto trovate il filmato caricato su youtube e scaricabile anche da http://bundles.bittorrent.com/madonna-revolution/

La seconda tappa prevista era il Pantheon. Qui sono sorti i problemi. E’ intervenuta la polizia, negando la possibilità di proiettare il filmato. Legge 1089, così diceva il poliziotto, reato penale per chi proietta su monumento pubblico. E la gente si è incazzata. Urlava, fischiava. Alla fine la rivoluzione per la libertà ha vinto. La polizia si è allontanata, il filmato è stato proiettato. Probabilmente Madonna si vedrà recapitare una denuncia penale, o forse no. Non credo che le interessi più di tanto.

Buona visione.

httpvh://www.youtube.com/watch?v=uXfXrl4K2D4

Finisce l’era Dexter

Dexter è stata una delle serie TV che ho seguito con più entusiasmo negli ultimi anni. Il protagonista era semplicemente magnetico: la sua natura, così folle eppure coerente, mi aveva rapito fin dalle prime puntate. Dexter e l’Angelo Oscuro, il dramma vissuto da bambino, l’assoluta necessità di uccidere ma solo persone malvagie. Il serial killer dei serial killer, come l’hanno definito. Ed era impossibile non innamorarsi anche di Debra, la sorella, solo per il fatto che non riusciva a comporre una frase senza infilarci un “fuck”.

Poi Dexter si è un po’ sfilacciato con le stagioni successive. Forse  fino alla quarta ha retto, poi è andato calando. Era ovvio, la serie TV si basava sulla potenza di un protagonista che a lungo andare diventava ripetitivo e monotono.

L’ottava stagione, l’ultima, è stata terribile. Totalmente inutile, con una sceneggiatura pietosa. Anche il rapporto morboso con Debra, la scoperta della vera natura del fratello, alla fine si sono rivelati solo dei bluff per allungare una serie di successo. E portarla, come è accaduto con l’ultima puntata, al totale disastro.

Niente di nuovo. Ormai si deve gridare al miracolo se una serie TV, prolungata all’infinito, si conclude in modo degno. Basti pensare a Lost, ma anche a Merlin. Il primo per l’incapacità di ricongiungere tutte le fila, il secondo per una conclusione affrettata. La fine di Dexter, invece, è totalmente un no-sense. Non vi darò spoiler, promesso, ma vi dico solo che nelle scene – teoricamente – di maggiore pathos io ridevo. Perché era una sceneggiatura priva di senso. Forse lo scopo era stupire lo spettatore, tanto ormai si era giunti alla fine e non c’era nulla da perdere.

Peccato, perché Dexter, per otto lunghi anni, mi ha tenuto compagnia e mi aveva entusiasmato

Intervista su il Sussidiario.net e prossimi incontri

Vi segnalo un’intervista uscita oggi su il Sussidiario.net. Sono state domande molto interessanti alle quali ho piacevolmente risposto. Trovate qui l’intervista, con qualche spoiler sui miei prossimi lavori: http://www.ilsussidiario.net/News/DonnaeMamma/2013/9/17/Libri-Francesco-Falconi-un-giovane-scrittore-e-le-sue-muse-/427724/

Per quanto riguarda le altre attività, già sapete che ogni mia energia è occupata per il mio prossimo progetto, autoconclusivo, previsto per il prossimo anno. Piccole anticipazioni sui social con l’ashtag #greyproject.

Le prossime presentazioni saranno in Sardegna e al consueto Lucca Comics. Ve ne parlerò appena avrò i dettagli, ma si parla comunque di fine Ottobre.

A presto!