Netface: il “mi piace” sui racconti

Ancora un grazie a tutti quelli che stanno seguendo con entusiasmo l’iniziativa di Netface. A circa quindici giorni dalla scadenza, siamo a quota 24 racconti pervenuti, 474 membri del gruppo Netface, più di 500 like complessivi.

Ecco quindi la domanda che molti di voi hanno posto, a cosa serve l’apprezzamento dei lettori verso il vostro racconto?

Come vi avevo anticipato, non abbiamo voluto che il numero dei like influenzasse la vincita del contest. Il motivo è semplice, esisteva la possibilità che avrebbe vinto l’autore più bravo a spammare. Che ha più amici, canali e quant’altro. Onestamente, preferisco che in Muses 2 ci sia il racconto più bello, almeno secondo il nostro punto di vista. Nessuna differenza, il regolamento di Netface non cambia. So che qualcuno di voi ci sperava. Mi spiace.

D’altro canto, siamo davvero curiosi di sapere se il racconto preferito dai lettori sarà anche quello scelto dalla giuria. Il racconto incoronato come il preferito dal pubblico, entrerà nella rosa dei finalisti?

Ecco quindi il punto. Una piccola anticipazione dal sequel di Muses: Netface sarà un social network di scrittura e lettura, creato da Lourdes Blanco, la Musa della Net.Art.

Social Reading & Writing. Una comunità di appassionati lettori e scrittori su internet. Se ci crede Lourdes Blanco, ci credo anch’io.

Dunque?

Alla presentazione di Torino (sabato 27 Ottobre, ore 16, Libreria Lupo Rosso), evento che sarà trasmesso anche in live streaming via internet/smartphone/tablet, sarà menzionato il racconto scelto dai lettori e sarà letto in diretta. A seguire, sarà annunciata la rosa dei finalisti, prima dell’ultimo evento a Lucca Comics & Games.

L’autore del “racconto preferito dai lettori di Netface” parteciperà al focus group di Muses 2, in partenza questo autunno, leggendo così in anteprima il sequel e fornendo le sue opinioni all’autore e all’editor di Mondadori Editore.

One Comment

Lascia un Commento sull'articolo: