Una sorpresa ad autunno

Quando finii di scrivere Prodigium 1, a cavallo tra il primo e il secondo volume di Estasia, mi venne l’idea di scrivere un libro a quattro mani.

Era il 2008, e cercai qualcuno a cui piacesse la mia idea. In pratica era una sfida, perché pensavo che confrontarsi nella stesura di un romanzo con un altro scrittore sarebbe stato proficuo. Un modo per crescere, per trovarmi in difficoltà, capire i miei limiti e quelli altrui. Sapevo che non era un’impresa facile, dovevo trovare uno scrittore o una scrittrice che avesse un taglio simile al mio, proporre un’idea, fargliela piacere, azzeccare i tempi di entrambi per procedere nella stesura. E infatti il progetto allora non andò in porto, ma non ci rinunciai. Tentai l’anno successivo e quello ancora. Finché agli inizi di quest’anno è è diventato realtà.

Sì, ve lo avevo già accennato. Dopo una pausa di tre anni tornerò con un romanzo per ragazzi, scritto a quattro mani. Il prossimo autunno ci saranno delle sorprese, quindi.

Non resta che aspettare.

19 Comments

  1. Appena finito di leggere Aurora delle streghe…….quando il secondo???cmq complimenti nelle descrizioni sei bravissimo…..un nuovo mondo le streghe kalè…..voglio il continuooooooooooooooooo

  2. Vediamo, dipende dalla tempistica. Di sicuro presenterò Nemesis 2, che è un po’ più per adulti rispetto a quest’altro libro. Ma ne parlerò di sicuro 😉

Lascia un Commento sull'articolo: