Notizie che sconcertano

E’ mercoledì, metà settimana, eppure le notizie sconcertanti non mancano affatto.

Così, tanto per darsi un’idea.

Divertiamoci con l’alto tasso di intelligenza di Roberto De  Mattei, vicepresidente del CNR che dovrebbe essere il consiglio Nazionale  delle ricerche, invece sembra un baluardo dell’idiozia e del regresso.

Passiamo poi al caso Ruby, che sta diventando una farsa, e la solita pubblicità del nostro paese all’estero dove vince sempre il compravoti e lo squallore. Complimenti.

Finiamo con la consueta tragedia, che leggiamo qui.

Per oggi basta così, direi.

One Comment

  1. -.-
    1) De Mattei che si fuma per dire quelle idiozie? Ignoranza e stupidità allo stato puro. Si rallegrerà a scoprire che forse Cristo era gay…anzi, “invertito”, come ama chiamarci De Mattei -.-
    2) Stendiamo un velo pietoso. In un qualsiasi paese davvero democratico, sarebbe assurdo che un capo di stato usi il parlamento per pararsi il culo. Ma non mi stupisco. Spero solo che, nonostante tutto, B. venga processato e si scopra la verità sulla faccenda.
    3) E il governo continua a non fare nulla. L’unica idea “gegnale” sono i soliti respingimenti nel deserto, stavolta attuati da Tunisi. Mah…questa povera gente fugge da guerre e povertà, rischia la vita per la speranza di una vita migliore, e noi non facciamo nulla. Tra l’altro, B. cerca l’aiuto europea, ma in realtà già c’è. Esiste una direttiva europea per cui i paesi sommersi dall’immigrazione possono essere aiutati dall’Europa. Malta l’ha attivata, l’Italia no. Ma ad ogni modo, in rapporto agli immigrati presenti negli altri pesi europei, noi ne abbiamo pochi. E neppure il nord si salva! Una mia amica studia finlandese all’università e nel libro di cultura, scritto da finlandesi, tra gli indumenti tipici c’è il velo islamico…

Lascia un Commento sull'articolo: