Bologna e altro

L’avventura al BookFair di Bologna si è conclusa. Pochissimo tempo per visitare gli stand, ma è sempre un piacere partecipare alla fiera del libro per ragazzi. Quest’anno mi è parsa un po’ sottotono, a livello di partecipazione, ma le nuove uscite che ho visto a giro sembrano molto interessanti.

Poi. Per quanto riguarda il FantasyCamp, nei prossimi giorni saranno online gli streaming degli interventi, vi farò sapere. C’è stato un bel dibattito, specie sul finale, l’unica pecca è la mancanza del pubblico allargato, il che ha fatto sembrare tutto un po’ troppo autoreferenziale. Spero che iniziative di questo tipo si possano ripetere a Lucca o Torino. Perché sì, c’è bisogno del pubblico e dei lettori, non solo degli editori e autori. Mancava un anello della catena.

Poi. Ve lo avevo accennato tempo fa, ma ormai la decisione è presa. Ho deciso di affidarmi a un agente, per migliorare ancora più nella scrittura e perché non ho più tempo per distrarmi. Solo scrittura, nient’altro. Una decisione non semplice, ho impiegato 2 anni e ho rifiutato 3-4 proposte. Ma adesso sono convinto. Più in là vi dirò.

Poi. Presentazione con Emiliano Reali, domenica scorsa. Buona, almeno lo spero per me che ero il relatore. Ne parliamo appena ho qualche foto da mostrarvi.

Poi. Stasera avrò in mano le copie di Mad for Madonna. Sono curioso, vediamo come sono venute. E ci sarà un evento a Roma, ma non ho altri dettagli per adesso.

Infine, per oggi Amazon offre Nemesis al 35% di sconto, come se fosse un’edizione economica. Qui.

4 Comments

  1. “c’è bisogno del pubblico e dei lettori, non solo degli editori e autori. Mancava un anello della catena.”
    Concordo

Lascia un Commento sull'articolo: