SuperMagic

Pardòn per l’assenza degli ultimi giorni ma, ahimé, il virus influenzale ha colpito anche me. Già durante il viaggio di ritorno ero mezzo in coma, venerdì ha raggiunto il suo picco, e finalmente lunedì me ne sono liberato. Fisico di roccia, s’intende.
Un week end in tranquillità, buone letture (ho appena iniziato Hyperversum 3 e fatto un mega ordine su BOL tra cui l’ultimo Zafon, Larsson e Memorie di una Geisha) e scrittura. Come sapete ho iniziato la stesura di Prodigium 2 ma non vi anticipo nulla, la mia mente è totalmente blindata.:) Ormai il plot di P2 è concluso e non intendo fare cambiamenti. Avremo tempo per parlarne, per adesso silenzio stampa. Scoprirete tutta la storia a fine anno, editore permettendo.
Sabato sera, invece, una capatina al Teatro Olimpico di Roma per vedere Supermagic.
Date un’occhiata al sito per capire di cosa parlo, vi dico solo che sono rimasto completamente a bocca aperta. Beh, i miei ricordi sugli illusionisti/prestigiatori risalgono a diverso tempo fa, nel circo di Grosseto. Qualcosa anche a Gardaland, di livello decisamente superiore. Supermagic li batte tutti, e di gran lunga.
Sul palco si sono alternati i sei illusionisti più famosi del mondo, e vi giuro che gli spettatori erano letteralmente allibiti. Yes, quando assisti a questi spettacoli ti viene naturale osservare con attenzione per capire dove sta la fregatura. Fili? Cavi invisibili per farla levitare? Dove nasconde le colombe, dietro la schiena? E gli aghi che trafiggono la cassa con la signorina dentro, c’è forse una botola sotto?
Beh, dopo neppure venti minuti vi assicuro che lascerete perdere quest’intento (tanto è impossibile scoprire il trucco) e vi lascerete andare tra le ali della fantasia e del sogno.
Tornare bambini ogni tanto fa bene.

5 Comments

  1. iperatore hai ragione l'amuleto è bellissimo, beh Stroud è bravissimo mica come …
    vabè ci siamo capiti no? 😉

    oh a proposito, Fra come stai? tutto bene? è un po' che non ci si sente.
    un abbraccione 😀

  2. Le colombe schiattano ogni volta che spariscono nella scatola. L'hai visto "The Prestige"?
    😛

    Fab

  3. Mi piacciono moltissimo gli illusionisti, in effetti un loro spettacolo lo guarderei volentieri ( a differenza del circo che detesto).

    P.S. come sarebbe a dire a fine anno???

Lascia un Commento sull'articolo: