Arrivederci

Donc, il fatto che stia piovendo non mi demoralizza.
Ok, neppure il fatto che su Roma si sia abbattuto un ciclone e che siano volati i vasi nella mia terrazza.
Non mi preoccupa affatto che Virgola guardi dalla finestra e scodinzoli felice.  I tuoni sono musica per le sue orecchie, si sa. Felice lei, felice io. 
Perché dunque dovrei essere angosciato, scusate? Forse perché parto per le vacanza e ‘sto cazzo di tempo ho deciso di accidentarmi con una tempesta? Suvvia, siamo seri. Sono un uomo di mondo. Un uomo a cui girano i cosiddetti, ventisette giri in senso orario, altrettanti nel verso opposto.
Gut, veniamo a noi e non pensiamo a queste quisquilie. Ieri sera una simpatica cena dopo la presentazione di Francesco Dimitri. Ovvio, sono arrivato nel momento in cui è finita, il traffico di Roma ha deciso di bloccarmi su un maledetto ponte. C’erano anche altri due scrittori, ossia Licia Troisi e Errico Buonanno. Trovate qualche foto nel blog della nostra mitica Pam/Miss Black. Non ho avuto modo di leggere ancora il suo Pan, ma me lo porterò dietro in vacanza, insieme a 1984 (che dire, addirittura ‘qualcuno’ si è messo a scrivere un romanzo sulla mia data di nascita! Eccessivo, non trovate? :p)
Oggi giornata molto proficua in termini di scrittura, ho terminato l’ultimo capitolo di Estasia3. Manca solo un epilogo, che rimando a dopo le vacanze, e poi la mitica frase “The End”. E’ già la terza volta che mi commuovo alla fine di un libro, il che mi fa sentire abbastanza idiota. Che vi devo dire, saranno gli addii, o forse sono inconsapevolmente un inguaribile sentimentalista. Vi si stanno cariando i denti? Ops, ich bin droevig.
E’ difficile spiegarlo, ma credo che potrete capirmi. Estasia per me è  stata come una figlia, e dirle addio non è stato facile. Tuttavia, tornando dalla parte dello scrittore cosciente, spero che questa vacanza mi faccia ritrovare il giusto distacco per massacrare il libro al mio ritorno e prepare una seconda stesura con i fiocchi.
E’ tutto amici miei, domani si parte per la Corsica. Un abbraccio.

4 Comments

  1. finalmente dopo mesi hai seguito il mio suggerimento (1984), il ciclone romano è or ora giunto a casa mia valicando il gran sasso… che meraviglia il rumore della pioggia, le finestre spalancate e il ventilatore appalla….ahhhh
    e tu tapino che domani te ne vai sotto al sole cocente!
    al tuo rientro troverai la fattura del mio dentista!

    buone vacanze al mio fratellino
    fra attento!
    ahahahahahhahahah

  2. Buon Viaggio, allora!!!
    Ma ti porti dietro pure Virgola, vero? Povera cucciolina indifesa(mentre lei gioiva per il temporale, io stavo rintanata sotto le coperte a tapparmi le mie delicate orecchie)…XD
    Pamela Miss Black

Lascia un Commento sull'articolo: