Agosto, ferie, letture e molto altro

Oggi mi sento stranamente di buon umore. Eppure non dovrei, visto che è solo il primo agosto e le ferie per me sono ancora lontanissime. Ok, cercherò di tornare pessimista e scontroso il prima possibile, lo prometto.
Dunque, Agosto.
Un mese bello pieno di impegni, per cui riuscirò ad aggiornare il blog raramente, ve lo anticipo. Una sola presentazione, per fortuna, a ridosso di ferragosto, perché questo mese sarà dedicato interamente alla lettura e scrittura.
Lettura. Sto leggendo un saggio su Madonna, per prepararmi a dovere per lo Sticky and Sweet Tour che arriverà a Roma a Settembre. Un bel libro, non solo per i fan ma anche per tutti coloro che desiderano capire come questa donna di borgata è riuscita a costruire un impero che dura da oltre 25 anni. Mi aspettano anche altri libri, tra cui 1984, la Tredicesima Storia, e Pan di Dimitri (che recentemente ha aderito a Sanctuary).

Scrittura. In primis la revisione di Prodigium, che dovrà concludersi per fine mese. Per metà settembre dovrò chiudere anche Estasia3 per dedicarmi alla stesura del racconto per Sanctuary e iniziare un progetto top secret scritto a quattro mani. Estasia3, esatto, sarà la mia occupazione principale. Un libro che temo vi spiazzerà ancora una volta, perché è diverso dai due capitoli precedenti. Più maturo, più complesso, più intrigante. Personaggi tridimensionali, colpi di scena e imprevisti che stavolta non si concentreranno nel finale del libro, come al mio solito. Romperò un po’ lo schema che ho seguito di climax crescente fino agli ultimi capitoli. Ma vi prometto una scossa elettrica nell’epilogo.
Per adesso, cala il sipario. Statemi tutti bene.

6 Comments

  1. Beato te, Francè, che riesci a fare tutto questo.

    Per me Agosto (quantomeno la prima metà) è, sotto il profilo del lavoro, un periodo terrificante.

    Sto facendo i salti mortali (oltre che delle sane levatacce alle 6,00 di mattina) per scrivere il racconto per Sanctuary. A mano (!), tra l’altro, dal momento che mi sono trasferito presso la mia casa al mare e là non ho né PC né portatile.

    Ci si sente.

    Michele Giannone

  2. Mi è tornata in mente la discussione sul lungomare di Rimini…

    Ho fatto i calcoli.

    Hai cinque anni più di me come fai ad avere quella super conoscenza diretta degli anni ’80…?

    Secondo me c’è lo zampino di un fratello maggiore o un cugino!

    Dì la verità! 😛

    L’hai letto “Il segreto di Krune” di Giannone?

    Me lo consigli?

    Fab

  3. Metti Pan al primo posto della lista 😉

    @fab. in effetti mi chiedevo anch’io come mai gli piacesse Madonna…è “roba” della mia generazione 😉

Lascia un Commento sull'articolo: