Intervista su Fantasy Magazine

Vi segnalo una corposa intervista su FantasyMagazine, la prima del 2008 su Estasia – Il Sigillo del Triadema.
Grazie mille a Luca Azzolini, Franco Clun e alla redazione di FantasyMagazine.


INTERVISTA SU FANTASYMAGAZINE

UPDATE: due immagini "tratte" da Estasia 2… stavolta non saranno graziose. 

22 Comments

  1. ihihihi, l’ho letta stanotte.

    “la vera vittoria non è la pubblicazione del primo libro ma nel riuscire a convincere i lettori sul secondo”: concordo totalmente.

  2. Bell’intervista, complimenti. E grazie per i suggerimenti, che indirettamente erano anche per me, povera illusa. Ne farò tesoro^^

  3. La frase su cui concordo di più sta alla fine della prima risposta.

    Ho una vena positiva oggi, vero?

    X Sonra: sul secondo c’è maggiore responsabilità e intransigenza. Niente sconti.

    X Thrinn: alla fine non ho inventato nulla di nuovo. Sono sempre i soliti consigli, ma credo siano quelli più giusti.

  4. confesso che non ho avuto tempo e ancora non ce l’ho di leggere l’intervista, ma per quanto concerne le due immagini voglio provare ad associarle:

    la sedia deve aver a che fare con la tipa in frusta, mentre la pietra “simbolo della fine per i cuori che amano”, beh direi che è legata al tulipano.

    ma perchè non mi dici almeno se mi sono avvicinata un pò alla verità in questi ultimi deliri?

  5. Sulla sedia stavolta no. E’ una sedia particolare.

    Sul secondo punto, legame tulipano e tomba, direi che siamo molto vicini…

    Fra

    PS: OT: ci racconti la storia della dizione? Sono curioso!

  6. Interpretando gli indizi in maniera “emozionale” ti dirò che nutro grandi speranze riguardo al tuo nuovo libro.

    Sento che le mie “tragiche” aspettative saranno soddisfatte 🙂

  7. Ma noooo, ma che tristezza, ma su, ma non fare cosììì.

    la pizza prosciutto e funghi è un po’ pesante, verissimo, ma da qui a prendere in questo modo la cena!

    Per citare Frodo, un po’ di citrosodina e passa tutto….

  8. la storia della dizione? oh cielo, credo risalga a tempi remoti. ahahah

    ok long story, short:

    a me e mia cugina è stata affidata la docenza di un corso di dizione e uso della voce. la notte prima di iniziare ho avuto tachicardie e fibrillazioni che mi hanno fatto pensare seriamente che non sarei arrivata al giorno dopo, invece, pensa un pò, mi sono svegliata (neanche la prima di uno spettacolo mi ha mai fatto questo effetto). è andato tutto bene (almeno per le prime due lezioni di 4 ore l’una) è un’esperienza emozionante e di responsabilità. ogni volta che mi confronto con qualcosa che penso sia più grande di me acquisto la consapevolezza del gusto della vita.

    p.s. tra una settimanella si inizia a lavorare sulla nuova produzione. ho paura e voglia di iniziare.

    p.p.s. chiedo scusa a tutti quelli che, giustamente, se ne strafottono della mia vita e che sono arrivati a leggere fin qui.

  9. Ieri ho visto il tuo libro (vol. I) in libreria… Non l’ho preso (perdonoooo!), ma è tra quelli che mi piacerebbe leggere prossimamente. Complimenti e in bocca al lupo!

  10. X Valbe: nella seconda parte troverai il giusto appagamento…

    X Nimro: sì, a sto giro hai perfettamente ragione. Non sempre si può essere ottimisti, no?

    x sGhì: seguirò i tuoi magnifici consigli… 😀

    X Naeel: assolutamente no, io sono interessato alla tua esperienza da attrice di teatro, quindi sei COSTRETTA a raccontarcela 🙂

    Ma non ho capito, per fare l’insegnante di dizione, avrai seguito un corso, suppongo?

    X Nimiel78: grazie comunque! Spero che Estasia ti piacerà.

  11. l’insegnamento della dizione è prerogativa degli attori e dei professionisti della voce, quindi… è ovvio che l’ho studiata!

    grazie per l’interessamento, appena inizieremo il lavoro effettivo sul nuovo spettacolo posterò sul caffè, per ora stiamo raccogliendo materiale, per ora dico solo che si baserà su un libro del 1939 “christ in concrete” scritto da un italo-americano. ho già spoilerato troppo… 🙂

  12. ok! volete qualche spoilerino su profiel?

    stay tuned 😉 non è una minacia nei confrnti del falco, è solo che ultimamente mi sento altruista…

    (immaginate gli occhi del falco con le pupille dilatate per lo shock! ahahah vorrei averti davanti adesso fra)

  13. Con la benedizione di miss Licia mi accingo ad annunciare un probabile raduno che si terrà domenica prossima.

    purtroppo il tempo per organizzarci è pochissimo, però solo oggi ho avuto la risposta dalla sig.ra troisi

    Alle ore 16:00 a Grosseto, presso la Libreria Mondadori per il corso, ci sarà la presentazione di “Un nuovo regno”.

    Avevamo pensato, se a qualcuno gli va di venire, di trovarsi verso l’una, andare a pranzo insieme, e fare un miniraduno pre-presentazione.

    se ci siete battete un colpo.

    se saremo almeno una decina è fatta.

    dovrebbe partecipare anche il “collega” di licia, Francesco Falconi.

    per qualsiasi cosa possiamo sentirci qui, via mail ( gnorilgrande@yahoo.it ) o via cell 349/0535609 (Matteo)

    Lista Partecipanti:

    Licia

    Giuliano

    -gnorilgrande











  14. Azz,ma sei sicuro che sia un libro che possano leggere anche i bambini? 😀

    Frusta,sedia elettrica,pietra tombale…

    Fra,l’ottimismo è il profumo della vita!!!

    😀

    Buona domenica 😉

Lascia un Commento sull'articolo: