La strategia dell’ariete

Angolo librando, da un po’ di tempo trascurato. Le mie ultime letture sono state molto interessanti. In primis, l’Eretico di Alan D. Altieri, un romanzo storico dalle tinte gotiche e cupe, non un fantasy. A seguire, Eymerich di Valerio Evangelisti, un altro bellissimo libro che commistiona in modo impeccabile fantascienza e storia. Infine, proprio in questi giorni sto letteralmente divorando "Mille Splendidi Soli" di Hosseini. Ieri sera ho fatto le 2 per leggerlo, tanto ero preso dal romanzo. Da non perdere assolutamente.
Infine, ho avuto il piacere di conoscere un’iniziativa a mio avviso molto interessante. Trattasi del Kai Zen, un gruppo di narratori nato nel 2003. Realizza progetti di scrittura collettiva come romanzi, racconti, articoli, recensioni musicali ed è formato da quattro elementi che vivono sparsi sul territorio italiano
(Jadel Andreetto – Bruno Fiorini – Guglielmo Pispisa – Aldo Soliani). L’ultimo lavoro di quest’ensemble narrativo è La strategia dell’Ariete, un libro che mi ha incuriosito così tanto da invogliarmi ad acquistarlo oggi stesso. Per chi fosse interessato, visitate la sezione i "Sentieri di Seth". Gli autori propongono un progetto di scrittura aperta, nata da uno spin off dell’Ariete. Iniziativa così interessante che mi ha invogliato a partecipare.

18 Comments

  1. Le mie ultime letture sono state Pet Sematary, del maestro Stephen King, un autentico capolavoro, e La Setta degli Assassini della Troisi, un altro libro molto bello.

    Adesso sono alle prese con Lo scudo di Talos, di Manfredi. Letture poliedriche! Buona giornata. 🙂

  2. Stephen King oramai l’ho abbandonato da diversi anni. Gli ultimi libri (ossia gli ultimi 10 anni) li ho trovati un po’ scadenti.

  3. Ciao! Sono giusto passata sulla tua libreria su anobii… volevo consigliarti un libro un po’ particolare (o almeno per me) si intitola Lilim del tramonto – Palestina Quest di Bruno Tognolini, sempre se non lo hai già letto è uno di quei libri per bambini molto bello anche per i più grandi, un misto tra fantasy, “romanzo psudo-storico”, informatica… Credo che a te possa piacere.

    Ti riporto la quarta di copertina, anche se forse è un po’ riduttiva non so:

    “In un futuro vicino vent’anni e in un passato lontano duemila anni, si snoda la storia di Lilim Pitheké. Lele, un ragazzino esperto di videogame evoluti, e Padre Giuseppe, un vecchio frate costruttore di presepi meccanici, scoprono che stanno giocando la stessa antichissima storia, e che forse non è solo un gioco. Due personaggi tra le loro mani: Lilim, piccola vagabonda dotata di strani poteri, e Zahel, sicario impegnato in un’oscura quest. Cercare una giovane donna incinta di un Re Annunciato, ed eliminare il problema “prima che nasca”. Il luogo è la Palestina dei Vangeli, nel formicaio impazzito dell’annozero, tra legioni romane, monaci guerrieri, ribelli integralisti, Re Magi in viaggio, streghe devote all’antica Dea… Fuori di lì, nella realtà reale, tra madri che protestano per i figli “inchiodati al computer” e frati rigidi e ostili ai giochi, inesplicabili crash di sistema si incrociano a eventi stranamente simili narrati nei Vangeli. E infine eccola: in un tramonto fosco di conflitti, a poche ore dalla nascita di un Dio Bambino, guidata da un bambino videogamer, una strega bambina corre…”

    Ovviamente non è esclusivo per i credenti cristiani, anzi, però non è male leggerlo prima di Natale… 😉

  4. Al momento le mie letture sono:

    Stelle Cadenti di Terry Pratchett che come al solito dimostra tutta la sua genialità.

    “Eureka! Gli alchimisti di Mondo Disco, sfidando esplosioni, incendi e inquietanti incidenti di percorso, hanno finalmente messo a punto il “cinematografo”. Da qui a inventare i pop corn, la pubblicità, i kolossal (Con Mille Elefanti!!! Accorrete Numerosi!!!) e ignobili mense per i lavoratori il passo è breve… Ma qual è l’oscuro segreto di Holy Wood? Quali misteriose forze circondano la sfavillante città dei sogni di octo-celluloide?”

    Se avete abbastanza fegato da assaggiare un panino con “salsiccia”

    venduto da “Mi voglio rovinare” Dibbler, probabilmente questo é un libro che fa per voi.. ;P

    Appena finito Pratchett mi fiondero’ su: Il Cannocchiale d’Ambra (Philip Pullman), non vedo l’ora di vedere come va a finire questa storia, che ha saputo appassionarmi e tenermi incollato alle pagine.

    P.S: Ancora 2 giorni e avro’ per le mani anche Estasia ;P finally!

  5. Di Altieri ed Evangelisti già letto tutto.

    Ora ho appena finito Pullman e aspetto con ansia un bel pacco da ibs con dentro l’opera omnia di Jordan e Goodkind. 🙂

  6. Ciao Francesco. Se ti va puoi leggere il mio sentiero:-)

    Un salutone da Simone Conti

  7. Come ti invidio! Io sono “in arretrato” con la lettura ultimamente… ho pochissimo tempo libero! :'(

    Comunque sono titoli che terrò a mente… 🙂

    Francesca*

  8. X Valbe: mazza, bel pacco di libri. Ne hai fino a Natale allora 🙂

    X Simone: Ciao, ho visto che eri tra i sentieri apocrifi. L’ho letto, mi è sembrato interessante e originale.

    X JoyLove: La Pratchett mi manca… prima o poi la leggerò

    X Fra*: beh, capita di avere periodi in cui si legge meno. Basta non smettere 😉

    X Fab: a sabato. Abbiamo prenotato lo stesso albergo a Viareggio alla fine.

  9. Fra pratchett é un ometto, anche di una certa età (70), ma di certo non te ne vorrà, diversi si lasciano ingannare dal nome, il nome completo é Terence David John Pratchett 🙂

    http://it.wikipedia.org/wiki/Terry_Pratchett

    ha venduto all’incirca 50 milioni di copie dei suoi libri che sono stati tradotti in 33 lingue 🙂 una piccola nota curiosa, i suoi libri sono i piu’ rubati nelle biblioteche inglesi, é un vero peccato che in italia le traduzioni proseguano a ritmo di lumaca, ma ci vuole un gran buon inglese per godersi appieno i suoi romanzi in lingua originale.

    Ovviamente nelle librerie lo si trova sempre tra i libri per ragazzi, ma decisamente linguaggio finezze e citazioni nonché alcune battute volgarotte non sono affatto per i piu’ piccoli 🙂 oh scusate se ne parlo cosi’ a lungo ma sono troppo appassionato dei libri del buon terry!

    Torno alle pagine del libro che ho quasi finito ormai.. nooo mancano solo 30 pagineeee poi torneranno le crisi di astinenza..

  10. Comunque il difficile non è tanto il tempo per me che ancora non lavoro, ma è convincersi a spenderlo leggendo (della serie anche io esco da un periodo di recessione coma Fra*)! Ce la farò!

    Val: santa pace, 10000… e io che sto smaniando sull’autorevole Fedor (350 e cocci) manco fossi incolonnato sulla salerno reggiocalabria…

  11. Val: e se spera il libro un po’ meno, almeno nella prima letta… 😛

    P.S. vedi? mi sta pure antipatico, inizio a storpiarne gratuitamente il nome!

  12. insomma, stai revisionando E2, leggi, lavori, immagino che mangi ogni tanto, porti virgola ad espellere liquidi, pulisci la casa… ma il tempo scorre in modo diverso dal tirreno all’adriatico?

Lascia un Commento sull'articolo: