Evento, Classifica e Anticipazioni

Oggi un post di servizio.
La prossima presentazione di Estasia si terrà mercoledì 25 luglio, ore 21.30, presso lo Stabilimento balneare Moderno di Marina di Grosseto. Ancora devono essere definiti i dettagli, vi farò sapere appena ne verrò a conoscenza. Come sempre, se siete di zona, fate un salto .
Ieri sono stato avvertito di una simpatica classifica su DVD.it (link), se ordinate per "i più venduti" pare Estasia si piazzi alla posizione numero 12. Il che è abbastanza interessante, visto che oramai il il libro ha 8 mesi di vita e generalmente dopo il sesto mese inizia la parabola discendente di vendite e presenza nelle librerie. Per la cronaca, DVD.it sta promuovendo la sezione libri con uno sconto del 20%.
Ultima postilla, un simpatico spoiler per tutti. Conoscete l’entità eterea di Mario, a volte sparisce in un buco nero per settimane cancellando ogni sua traccia magica, altre invece è un turbinio di idee. Ieri sera, per l’appunto, mi ha bombardato di email (siamo sempre là, sono gli effetti postdatati dell’assenzio) con delle prime bozze di Profiel. Uhm… stuzzicano l’appetito… Ovviamente tutto nelle segrete del suo castello. Tanto per rimanere in tema "Mario, illo, l’illustratore", vi invito a postare nei commenti uno scatafascio di insulti fantasy sul suo conto. Vi pare possibile che ancora non abbia un portatile su cui maneggiare le sue creazioni ma sfrutti ancora quello di lavoro? Trattatelo male, grazie.

20 Comments

  1. Sparita?? Sono qui pure troppo considerando che sono sotto esami, che ho qualche prob familiare e devo organizzare le vacanze!!

    Forse sei tu che sei sparito 😉

    carina l’idea della presentazione al mare!

  2. Chiuso nelle umide segrete della fortezza abbandonata il giovane mago creava i suoi mondi fantastici e li animava per tuffarcisi dentro e sentirsi libero e felice. In fin dei conti si stava abituando alla prigionia. Si crogiolava all’idea di poter modificare l’aspetto del suo mondo in qualsiasi momento e stava giusto pensando di cambiar forma a un albero quando il rumore dei pugni sulla porta lo fece trasalire.

    la voce del suo carceriere rimbombò nella stanza prima di essere assorbita dal muschio sulle pareti.

    Il giovane mago si armò della sua matita e si rannicchiò in un angolo.

    la malvagia voce fece tremare tutti i mondi che il mago aveva creato.

    Il carceriere Falco ringhiò furente dietro la porta e strinse i pugni: si voltò rabbioso e si allontanò.

    Il mago era tornato felice e non perse neanche un attimo per rituffarsi tra le sue crature.

    Tranquilli amici miei, lui non sa che non posso sigillare questi mondi perché non ricordo come mi chiamo. Strizzò l’occhio e rise gioioso.

    Del giovane mago non si seppe più nulla, ma alcuni dicono che il vento dispettoso spalanchi le sue finestre ogni tanto, facendo volare via i suoi mondi e lui è ancora là che crea e crea…

  3. X Kiachan: ah sì? Dove stai, per curiosità ammesso non violi qualche legge di privacy? 😀

    X Dilh: in riva al mare con assenzio 🙂

    X Naeel: non è la prima volta che te lo dico, ma pare tu non abbia recepito la cosa. Lo scrivo a lettere più grosse:

    P * A * S * S * A * L * A *!

  4. QUESTA E’ LA VERSIONE “BUONA”

    Chiuso nelle umide segrete della fortezza abbandonata il giovane mago creava i suoi mondi fantastici e li animava per tuffarcisi dentro e sentirsi libero e felice. In fin dei conti si stava abituando alla prigionia. Si crogiolava all’idea di poter modificare l’aspetto del suo mondo in qualsiasi momento e stava giusto pensando di cambiar forma a un albero quando il rumore dei pugni sulla porta lo fece trasalire.

    “avanti apri questa maledetta porta, stupido mago sentimentale” la voce del suo carceriere rimbombò nella stanza prima di essere assorbita dal muschio sulle pareti.

    Il giovane mago si armò della sua matita e si rannicchiò in un angolo.

    “vattene via Falco, non posso aprirti”

    “che storia è questa? Apri oppure sarò costretto a rimetterti in libertà” la malvagia voce fece tremare tutti i mondi che il mago aveva creato.

    “No, non farlo! Se non finisco questi mondi, se non pongo la mia firma a sigillo, tute le creature scapperanno e tu senza di esse non potrai abbellire il tuo giardino”

    Il carceriere Falco ringhiò furente dietro la porta e strinse i pugni: “hai un mese di tempo per terminare tutto” si voltò rabbioso e si allontanò.

    Il mago era tornato felice e non perse neanche un attimo per rituffarsi tra le sue crature.

    Tranquilli amici miei, lui non sa che non posso sigillare questi mondi perché non ricordo come mi chiamo. Strizzò l’occhio e rise gioioso.

    Del giovane mago non si seppe più nulla, ma alcuni dicono che il vento dispettoso spalanchi le sue finestre ogni tanto, facendo volare via i suoi mondi e lui è ancora là che crea e crea…

  5. X Kiachan (all’altro essere neppure rispondo e lascio in bella vista ogni suo errore grossolano):

    ci sono stato più volte a Tarquinia è veramente carina. Il centro etrusco meraviglioso.

  6. YEEEEPPAAAAAAAAAAAAAAAAA

    Posso commentare di nuovo!

    Con Godzilla, mozilla, explorer e ufo robot!

    Una hola estemporanea per meeee!

    (questo stesso post comparirà ovunque, non preoccupatevi, sono solo felice!)

  7. signorina sighì, capisco la sua felicità, ma potrebbe anche sottolineare in maniera evidente grazie all’aiuto di chi è riuscita nella missione? 🙂

  8. NAEEL: Bellissimo….Hai reso l’idea!

    Mitica!!!!

    CARCERIERE : Ho iniziato la ricerca

    del PC, e credo di

    averlo rimediato!

    TUTTI: Fate girare voce che

    Il Signore del Male Franco

    Falco mi tiene a matite

    e acqua!

  9. Io ne ho comprati 3….di libri!!

    Indi per cui poscia poiché…attendo una pizza…mi raccomando la vorrei mangiare in un posto fuori dalla città..e con il verso (*)…delle rondini che accompagnano il mio dolce desinare…

  10. ahahah Renato, guarda mi trovi spiazzato sui ristoranti a Roma. Ancora mi devo ambientare.

    Il canto delle rondini l’ho sentito solo il giorno del funerale del papa, quando c’era il blocco delle macchine in tutta la città. A proposito, tra i tuoi viaggetti, quando passi in capitale?

  11. vedi fra c’è chi apprezza, naturalmente trattasi di persone con una sensibilità elevata. non che io mi aspetti che tu gradisca…

    mario, grazie fratellino. non ti preoccupare manderò il mio barbagianni a portarti le scorte per questa calda estate. va bene l’insalata di riso?

    renato: una pizza? offerta dal falco? oh cielo! prima gli dobbiamo togliere i ricci dlle tasche poi magari ci offrirà un lecca lecca, al massimo.

  12. ah bene,la conosci!

    sono stata anche io a Grosseto ma ero troppo piccola per ricordamela!

    il problema ora è trovare qualcuno che venga con me(tanto almeno una persona riuscirò a corromperla) e soprattutto il modo!^_^

    sabato parto per qualche giorno(spero arrivi il tuo libro nel frattempo…mò è troppo che aspetto!) perciò buona vita,anche a tutti gli altri Estasiani!

    ciaoooo

  13. Renato?…Ma non era Riccardo?.mah!

    Naeel : L’insalata di riso va strabenissimissimo!

    Il Pc lo devoandare a prendere….Nel frattempo grazie RAI!

Lascia un Commento sull'articolo: