Salviamo Naturalia – parte seconda

Riprendo il post "Lasciamo Vivere Naturalia" con un nuova considerazione. Ieri ho ricevuto il libro di un amico scrittore , Giovanni del Ponte , che ho avuto il piacere di conoscere durante il Fantasio Festival (diciamo uno "scambio alla pari" dei nostri libri). Ho dato quindi uno sguardo all’edizione e ho scoperto una cosa molto interessante: è stato stampato con l’uso di carta riciclata. Ora, non è sicuramente il primo libro o la prima iniziativa del genere, ma la cosa mi è stata molto utile perché ho trovato questo link: Greenpeace. Leggete, è una bella iniziativa, in effetti mi era già capitato di vederla adottata, specie nei libri della Rowling. Beh, lato mio proporrò la cosa alla Casa Editrice e cercherò di convincerla ad adottare carta riciclata, almeno per il mio libro. Il tutto dipende ovviamente dalla tempistica e dalla spesa che comporta una scelta del genere, per cui non vi assicuro che sia fattibile. Ma almeno provarci per dare un piccolo contributo non costa nulla, no?
Update: Aggiornata la sezione spoiler.

17 Comments

  1. Interessante questo blog. Ma è un autore singolo che lo scrive.. o un gruppo di autori?

    Da leggere c’è parecchio comunque..

    🙂

  2. Donc, grazie Keypaxx per essere passato di qui. L’autore sarei io, uno solo (a meno di improvvise moltiplicazioni di identità).

    C’è Mario, che ha illustrato il libro, Fabio che aiuta a organizzare eventi e progetti, sedando i miei isterismi consueti. 🙂

    Ciao!

    Fra

  3. Già Fab, non te la sei fatta sfuggire eh? Per il global warming ovvio…

    a parte scherzi, ci terrei davvero che questa piccola iniziativa andasse in porto. Spero sia una cosa praticabile.

  4. Bello!

    🙂

    Con calma spulcio tutto…

    😉

    Beh, mi farebbe piacere se passassi anche dalle mie parti..

    😉

    Salutone!

  5. Ciao Fra!

    fra una settimana è il 22…non vedo l’ora!! mi dispiace solo che siccome non mi hanno pagato…non ho potuto comprare il tuo libro…buona notte!

    X-Bye

  6. Commento alla sezione spoiler: mi sa che dovrò impararmi a memoria tutte le prime parole delle pagine, così almeno la smetterò di consultare Estasia a mo’ di vocabolario.

    Se 3 non prende, mellio cambiare, nè?

    Risposta a Keypaxx: correggo la presentazione di Fra.

    Il blog è il suo, ma gli autori seri siamo noi. Falconi è un po’ come il presentatore di “mai dire domenica”, noi invece siamo la Gialappa’s band.

  7. mmmhh mmhh (tossisco per farmi notare)

    dunque vedo che qui c’è un problema: c’è gente che andrà a roma, ma che non ha ancora avuto modo di leggere estasia, bene se volete porre domande impertinenti, imbarazzanti, imbecilli, insomma basta che inizino con la “i” mandatemi un pvt e io sarò lietissima di aiutarvi!

    …..e pensate…… questo servizio è GRATUITO!

    😀

  8. Ciao Fra!

    E’ un po’ che non passo da queste parti… I’m really sorry!

    Commento all’ultimo post… personalmente trovo il pubblicare i libri con carta riciclata un’idea fantastica, e spero tu riesca a far pubblicare i tuoi in quel modo… non che questo cambi la qualità di un libro, li leggerei comunque =P è il fatto in sé! ^_-

    Un saluto dalla temporalesca Bellinzona…

    Ivy

  9. Vero: in questo periodo non ti torturiamo più a dovere, ma da parte mia sono giustificata: passo la giornata a sfogliare Estasia alla ricerca delle prime parole delle pagine.

    Già che ci sono offro anch’io un servizio: se volete leggere gli spoiler SENZA COMPRARE IL LIBRO chiedete pure: fornisco la prima parola gratuitamente.

    (messaggio promozionale della ditta Naeel+Sghi, tuttosuestasia.net)

  10. buondì…

    segue una nota di specifica.

    la ditta Naeel+Sghi, tuttosuestasia.net è una soc. a responsabilità LIMITATA cioè non paghiamo le spese psichiatriche di Falconi nel caso dovessse farvi ricorso a causa del nostro impegno nell’essere gialappe.

    oh cielo! da generale a gialappa CHE DECADENZA! 🙁

Lascia un Commento sull'articolo: