Recensioni

Siamo tutti delle marionette mosse da un ignoto burattinaio. Siamo tutti appesi sulla grande bilancia della vita: a volte si sale, a volte i contrappesi ti fanno piombare nel baratro più profondo. Ci sono dei giorni in cui capita di essere giù di morale,  in cui qualche sogno o aspirazione si è infranto come onde sugli scogli… e sono proprio le persone che ci circondano a regalarci inaspettatamente un piccolo sorriso. E’ la luce dell’equilibrio, che rafforza il nostro karma, che ci dona un guizzo d’ottimismo. Quasi senza volerlo, oggi ho ricevuto due recensioni che mi hanno regalato questo attimo di gioia. Grazie della vostra fiducia, per me aver trasmesso un’emozione è la soddisfazione più grande.

Appena finito di leggere! E’ un giorno e mezzo che non mi scollo dalle pagine e ci sono riuscita in tempo per non dovermelo portare a scuola…è bellissimo!!!!
Faccio la recensione, devo mantenere la mia reputazione nel forum 😀 (e poi i complimenti già li ho mandati a chi di dovere!): la storia è di un ragazzo di nome …indovinate…Danny Martine che si rifugia sempre vicino ad un albero di un palazzo abbandonato per sfuggire ai problemi della sua vita: la malattia della madre, i brutti risultati a scuola, il senso di solitudine…finchè in un giorno che sembrava uguale a tanti altri nella sua esistenza, scopre l’esistenza di un mondo fantastico, Estasia, gravemente minacciato dai sentimenti negativi e dalla parte oscura che si trova in ognuno di tutti noi.
Chissà se l’entrata la troverò anche io un giorno … xD

Ho appena finito di leggere il tuo libro. Accidenti che bello!!!! Complimentiiii…e…complimenti!! Non mi vengono in mente altre parole 😀 mi è piaciuta molto la parte finale, e fa intuire che ci saranno nuovi libri su Estasia, vero? 🙂 spero proprio di si, ormai quel mondo ha rapito anche me. Quando ho letto il prologo mi veniva quasi da piangere, ho ripensato a tutti la gente che ho incontrato, alle persone che sono state importanti per me, forse ho capito dove si trova Estasia davvero.
Carini anche i disegni…tenterò di copiarne qualcuno! (non immagino come possano uscire fuori, sono pessima a disegnare, ma cosa importa ci provo lo stesso!).
Un saluto,
by Lisa
ps = Bolak è troppo simpatico 😀

(post pubblico tratto da Focus.it e da email privata con concessione dell’autrice)

Ho scoperto questo libro per puro caso.

In effetti è sempre così che trovo i libri migliori e questo può essere chiamato tale.

Danny Martine (pronunciato alla francese!) è il nostro protagonista; un ragazzo che si sta avvicinando al complicato periodo dell’adolescenza, affiancato tuttavia da un triste avvenimento che lo trasporterà in un conflitto interiore, ad ansie, paure: le debolezze umane.

Ma egli possiede un immenso potere dentro di se: la fantasia. Così viene catapultato in un mondo fantastico: Estasia, lo specchio dei sentimenti umani.

In Esso risiedono i giusti valori della vita: intelletto, lealtà, verità, tempo, sogni, perdono, equilibrio, perfezione, speranza; è difficile però tenere in vita ognuno di essi, perché il male ,impersonato dal mago Disperio, cerca immancabilmente un modo per sorgere e corrompere l’animo debole.

Il nostro piccolo eroe può essere l’unico salvatore, essendo di animo puro. Aiutato da saggi, coraggiosi e buffi amici porterà avanti la sua missione dimostrando il suo valore.

Il racconto è particolare, scritto in modo semplice, non pomposo come spesso i fantasy si presentano. Inizialmente esso si avvicina per lo più ad una favola e la trama può sembrare troppo frivola… ma non è così. A mio parere la chiave di scrittura ha un preciso scopo: esser comprensibile per i bambini ed efficace per i più grandi.

La semplicità di ogni gesto, dei sentimenti è il suo segreto. L’uomo crescendo tende a dimenticare il suo essere bambino, la purezza d’animo, i sogni… dentro di lui si formano dubbi e incertezze. Spesso si cerca la risposta nelle cose materiali e quasi mai nel proprio cuore… Questo libro è la giusta medicina per la malattia dell’uomo avvelenato dalla “Nebbia Frenesia”.

Sono presenti durante lo svolgimento della storia problemi come uomo-natura, uno delle conseguenze più catastrofiche del comportamento umano.

Il finale è colmo di suspance che introduce l’inizio del prossimo libro della saga.

Non dimentichiamoci inoltre delle illustrazioni create da Mario Labieni ,sinceramente deliziose, riescono a rappresentare al meglio le parti principali del romanzo!

Libro semplice e potente con un messaggio molto importante:esser soggiogato dal male è semplice, vivere è l’avventura più difficile!
Silvia91

(email privata con concessione dell’autrice)

71 Comments

  1. ahah si lo ammetto questo era google, ma se c’è va usato, no?

    e poi ho anche scoperto finalmente perchè usi quella simpatica espressione!! potresti fare un mix tra le varie lingue che ne dici?

  2. Je suis désolé

    Lo siento

    Ik ben droevig

    Sono spiacente

    Perdóname

    I’ve heard it all before

    I’ve heard it all before

    I’ve heard it all before

    I’ve heard it all before

    [repeat]

    I don’t wanna hear, I don’t wanna know

    Please don’t say you’re sorry

    I’ve heard it all before

    And I can take care of myself

    I don’t wanna hear, I don’t wanna know

    Please don’t say ‘forgive me’

    I’ve seen it all before

    And I can’t take it anymore

    You’re not half the man you think you are

    Save your words because you’ve gone too far

    I’ve listened to your lies and all your stories (Listen to your stories)

    You’re not half the man you’d like to be

    I don’t wanna hear, I don’t wanna know

    Please don’t say you’re sorry

    I’ve heard it all before

    And I can take care of myself

    I don’t wanna hear, I don’t wanna know

    Please don’t say ‘forgive me’

    I’ve seen it all before

    And I can’t take it anymore

    Don’t explain yourself ‘cause talk is cheap

    There’s more important things than hearing you speak

    You stayed because I made it so convenient(so convenient)

    Don’t explain yourself, you’ll never see

    Gomenasai

    Mujhe maaf kardo

    Przepraszam

    Sleechah

    (Sorry, sorry, sorry)

    I’ve heard it all before

    I’ve heard it all before

    I’ve heard it all before

    I don’t wanna hear, I don’t wanna know

    Please don’t say you’re sorry

    I’ve heard it all before

    And I can take care of myself

    I don’t wanna hear, I don’t wanna know

    Please don’t say ‘forgive me’

    I’ve seen it all before

    And I can’t take it anymore

    I don’t wanna hear, I don’t wanna know

    Please don’t say you’re sorry

    (Don’t explain yourself cause talk is cheap)

    I’ve heard it all before, And I can take care of myself

    (There’s more important things than hearing you speak)

    I don’t wanna hear, I don’t wanna know

    Please don’t say ‘forgive me’

    I’ve heard it all before

    I’ve heard it all before

    I’ve heard it all before

    I’ve heard it all before

    CONTENTO?

    🙂

  3. occheeiiiiii farò finta di non aver letto nulla altrimenti mi rovino la lettura

    però tu fra tiri la pietra e nascondi la mano!

  4. zitto non usare il verbo scagliare che mi viene in mentela cerbottana che dilh proponeva di sostituire a…. nooooooooo la mia mente è una spugna ora ho assorbito l’informazione e rimarrà qui forever and ever help!

  5. Dilh, noi siamo qui in solenne attesa. Prima o poi capiterà che non aprirai più la bocca, nè tirerai fiato. Questione d’attesa.

  6. dilh perchè ti devi sporcare le mani, ci penso io.

    vero è che tirar via il sangue al falco si corre il rischio di rimanere avvelenati, ma vederelo esangue che mi prega di risparmiargli la vita ah che soddisfazione sarebbe!

  7. Oh Naeel, lo vedi… sei proprio una donna d’altri tempi. Una pregunta, nel periodo in cui eri piccola, nel cielo volavano gli pterodattili?

    tse… poteri del botulino!

  8. Guarda..se vuoi ti lascio tutto il sangue che vuoi..ma lo voglio fare a pezzettini io!!!

    Per tutte le insalate che mi ha fatto rimporre e per tanto, tanto, altro…

    😀

  9. il botulino te lo sei finito tui per rimpiazzare la materia griga rovinosamente fuoriuscita durante l’ultimo incidente ahahahhhahahha

    ehh già non mi sfugge niente!

Lascia un Commento sull'articolo: